×

Meteo estremo, da 38° a -2° in meno di una settimana: città in allerta

Gli esperti lo chiamano "shock termico": inizia una settimana difficile per alcune città Usa, che passeranno dal caldo a sotto zero in poche ore.

Meteo estremo settimana città temperatura

Che il cambiamento climatico abbia già modellato il nostro ambiente è fuori di dubbio. Ora il meteo estremo che interesserà le città USA porterà a picchi opposti di temperatura nel giro di una settimana. Da 38 gradi si passerà a -2 nel giro di qualche giorno.

Meteo estremo: la settimana nelle città Usa

Gli Stati Uniti sono un Paese abituato ad eventi, per così dire, estremi. Lo si vede con gli uragani o le tempeste tropicali che falciano le coste. Eppure quello che sta per avvenire in Nord-America è ritenuto uno dei fenomeni climatici più estremi in assoluto. Nelle prossime ore di questa settimana, la zona delle Pianure centrali sarà interessata da un caldo record: si potranno toccare temperature molto alte, fino ai 47 gradi Celsius.

Anche in altre zone del Paese, le metropoli potrebbero essere interessate a un picco di oltre 40 gradi. Una situazione già ritenuta anomala per settembre, ma che cambierà repentinamente. Nel giro di poche ora, alcune città saranno interessate da un crollo delle temperature brusco: si arriverà a -2 gradi con neve abbondante.

Il precedente Usa: l’uragano Laura

Alla fine di agosto, gli Stati Uniti sono stati colpiti dall’uragano Laura.

Secondo quanto riportato dalla Cnn sarebbero 87mila in Louisiana e 16mila nel Texas le persone rimaste senza elettricità. La furia dell’uragano ha costretto mezzo milione di statunitensi a lasciare le loro case. Nei giorni precedenti, avvertimenti sono anche venuti dalla Casa Bianca.Il presidente americano, Donald Trump, ha chiesto ai cittadini delle zone su cui transiterà il fenomeno di “ascoltare le autorità locali”. Il governatore del Texas, Greg Abbott, ha esortato le famiglie che se lo possono permettere di trovare riparo in hotel e motel per favorire il distanziamento sociale.

La Louisiana, inoltre, lunedì era già stata investita dalla tempesta tropicale Marco che aveva causato forti venti e piogge torrenziali.

I meteorologi chiamano questo fenomeno crollo shock. La causa è in un’anomala ondata di freddo proveniente dal Canada che coinvolgerà diversi Stati. Tra di essi, Texas, Oklahoma, Wyoming, Nebraska, Kansas e Colorado. Attenzionata la città di Denver: nella metropoli in pochi giorni si passerà da + 38° a -2°. Non proprio un inizio di autunno.

Contents.media
Ultima ora