×

Twitter banna Trump: l’account è stato sospeso definitivamente

Condividi su Facebook

Donald Trump è stato bannato da Twitter che ha sospeso definitivamente il suo account per timore di altre violenze.

Twitter ha bannato l’account dell’ormai ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump sospendendolo definitivamente. La decisione è giunta “dopo un’attenta revisione dei suoi tweet e del contesto relativo ad essi che rischiano ulteriori incitamenti alla violenza“.

Twitter banna Trump

Il profilo del tycoon è dunque sparito e così i suoi quasi 89 milioni di follower. Si tratta di uno stop definitivo alla pubblicazione di contenuti dopo la sospensione di 12 ore e la cancellazione di 3 post seguita all’irruzione dei suoi sostenitori al Congresso che avrebbe dovuto ratificare la vittoria di Joe Biden alle elezioni. In tal caso si trattava di un tweet critico nei confronti del vicepresidente Mike Pence, reo di non aver cercato di fermarla, e due in cui Trump invitava alla calma senza però condannare apertamente le violenze.

Dopo lo stop il presidente aveva ripreso ad utilizzare il suo account pubblicando un video e altri messaggi. “I 75 milioni di grandi patrioti americani che hanno votato me avranno un’enorme voce in capitolo in futuro. Non ci sarà mancanza di rispetto nei loro confronti, non saranno trattati in maniera iniqua in nessun modo o forma“, aveva scritto aggiungendo che non sarebbe andato alla cerimonia di insediamento del democratico in programma il 20 gennaio.

Ora, rivisti tweet presidenziali, Twitter lo ha espulso definitivamente dalla piattaforma. Un provvedimento simile a quello preso poco prima da Zuckerberg, che ha cacciato Trump da Facebook e Instagrama tempo indeterminato e per almeno le prossime due settimane fino al completamento della transizione pacifica del potere“.

La replica di Trump

Come riportato da diversi media americani, il tycoon ha accusato la società di essersi spinta sempre più in avanti con il bavaglio alla libertà di parola e gli impiegati di Twitter di essersi coordinati con i democratici e la sinistra radicale per rimuovere il suo account dalla piattaforma e “mettere a tacere me e voi, 75 milioni di grandi patrioti che avete votato per me“. Ha poi annunciato di aver avuto negoziati con altri siti e aperto alla possibilità di sviluppare una propria piattaforma nel prossimo futuro: “Non ci metteranno a tacere!“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media