×

Covid, Seychelles: annunciata riapertura turismo a tutti i soggetti vaccinati

Le Seychelles faranno ripartire il settore del turismo, accogliendo tutti coloro che potranno dimostrare di essere stati vaccinati contro il Covid.

Turismo

L’opportunità o meno di procedere al rilascio di un passaporto destinato a tutti coloro che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid è una questione particolarmente dibattuta a livello mondiale. In questo contesto, tuttavia, lo Stato insulare delle Seychelles ha anticipato qualsiasi possibile decisione globalmente condivisa e ha recentemente comunicato l’imminente riapertura del turismo a tutti coloro che potranno provare di essere stati vaccinati contro il coronavirus.

Seychelles, il turismo riparte per i vaccinati Covid

L’annuncio circa la rivitalizzazione del turismo alle Seychelles è stato rilasciato da Sylvestre Radegonde, ministro del Turismo del famoso arcipelago situato al largo della costa orientale dell’Africa.

Il luogo basa la propria economia sul turismo e, pertanto, è stato ed è gravemente compromesso dalla pandemia che ha imposto divieti e limitazioni su spostamenti, viaggi e vacanze.

Secondo le informazioni rilasciate, le Seychelles riapriranno le proprie porte ai turisti a partire dal mese di marzo 2021.

I turisti che sceglieranno di prenotare un soggiorno presso l’arcipelago, inoltre, non saranno costretti a rimanere in quarantena se dimostreranno di aver già ricevuto entrambe le dosi di vaccino anti-Covid e aver ricevuto esito negativo agli esami per individuare l’infezione, effettuati nell’arco delle 72 ore che precedono l’arrivo alle Seychelles.

A proposito della ripartenza del settore turistico, il ministro del Turismo Sylvestre Radegonde ha dichiarato: «Ci auguriamo che questo rimetta in moto l’industria turistica locale, a cominciare dalle piccole strutture alberghiere, e rappresenti anche un primo passo per il riavvio della nostra intera economia, che ne ha un disperato bisogno.

Il mondo non si è fermato e ci sono persone che hanno ancora voglia di viaggiare. Dobbiamo ricostruire la nostra industria velocemente, perché la nostra prosperità economica dipende da essa».

Vaccino cinese e immunità di gregge

Il mese di marzo 2021, scelto per far ripartire il turismo del luogo, è stato indicato dal Ministero del Turismo e dal Ministero della Salute in modo oculato e strategico. Entro quella data, infatti, il governo spera di essere riuscito a somministrare il vaccino ad almeno il 70% dei cittadini che risiedono alle Seychelles, raggiungendo in questo modo la tanto agognata immunità di gregge.

La campagna vaccinale è iniziata ufficialmente da appena pochi giorni e utilizza principalmente il farmaco sintetizzato in Cina. Gli Emirati Arabi, infatti, hanno donato alle Seychelles circa 50.000 dosi di vaccino cinese e, tra i primi soggetti vaccinati, è stato annoverato il presidente Wavel Ramkalawan. La procedura di vaccinazione cui si è sottoposto il presidente dello Stato insulare è stata eseguita presso una struttura ospedaliera della capitale Victoria ed è stata trasmessa in diretta televisiva per sensibilizzare la popolazione e promuovere l’iniziativa.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora