×

Green Pass, cosa può fare e non fare chi non ce l’ha

Senza Green pass le persone hanno tantissime limitazioni. Ecco cosa potranno fare e cosa non potranno fare coloro che non hanno la certificazione.

Green pass

Senza Green pass le persone hanno tantissime limitazioni. Ecco cosa potranno fare e cosa non potranno fare coloro che non hanno la certificazione.

Green Pass, cosa può fare e non fare chi non ce l’ha

Non avere il Green pass significa rinunciare a moltissime cose e sicuramente ad una parte della propria vita sociale. Non si può andare al cinema, a teatro, nei musei, alle mostre, non si può mangiare in un ristorante al chiuso, fare sport al chiuso e viaggiare. Dal 15 ottobre, inoltre, non si potrà neppure lavorare. Secondo le stime della struttura commissariale, gli italiani in età lavorativa senza vaccino sono 5,5 milioni, su 8,5 milioni in totale.

L’alternativa per ottenere il Green pass è sottoporsi ad un tampone ogni 48 ore. Coloro che non hanno la certificazione potranno lavorare in smart working, ma solo nel privato, potranno fare sport all’aperto, viaggiare in auto o treni regionali, andare negli hotel e nei b&b e andare negli uffici pubblici. Tutto il resto rimane proibito.

Green pass: lavoro e viaggi

Per quanto riguarda il Green pass sul posto di lavoro, sarà obbligatorio a partire dal 15 ottobre.

Un provvedimento voluto soprattutto da Renato Brunetta, ministro per la Pubblica amministrazione. Nel privato è possibile optare per lo smart working, per chi è senza certificato, ma nel pubblico no. Il lavoratore della pubblica amministrazione senza Green pass, quindi, rischia di perdere lo stipendio e i contributi. Se dovesse presentarsi lo stesso in uffico rischierà una multa da 400 a 1000 euro. Le persone senza green pass non possono andare al cinema, ai concerti, nei teatri e nei ristoranti al chiuso.

Potranno, però, alloggiare in albergo, b&b o casa vacanza, in cui non è previsto nessun obbligo, neanche per pranzare o cenare nelle sale al chiuso. Per quanto riguarda i viaggi l’obbligo di certificato riguarda treni ad alta velocità, navi, bus interregionali e aerei.

Green pass: lo sport e gli uffici pubblici

Lo sport al chiuso non potrà essere praticato dalle persone senza Green pass, che non possono accedere in palestra o in piscina.

L’unico sport ammesso è quello all’aperto. Gli amanti del calcio non possono entrare allo stadio senza certificato. Per quanto riguarda gli uffici pubblici e gli studi privati, non è necessaria l’esibizione del Green pass per accedere. Stessa cosa per centri commerciali, supermercati, farmacie e negozi. Gli studenti non hanno l’obbligo del Green pass, ad eccezione di quelli universitari.

Contents.media
Ultima ora