×

Guardia giurata spara e uccide la moglie: fermato 50enne di Torino

Guardia giurata spara e uccide la moglie: fermato 50enne di Torino. L'uomo avrebbe scaricato sulla vittima cinque colpi dell'arma di ordinanza

Un'auto della Polizia

Una guardia giurata spara e uccide la moglie: per l’ennesimo femminicidio in Italia, questo consumatosi a Torino, è stato fermato 50enne del capoluogo piemontese. Secondo una ricostruzione dei fatti che è tutt’ora al vaglio della Polizia è accaduto tutto nel pomeriggio di oggi, 7 maggio.

E il racconto ha tutte le caratteristiche, agghiaccianti e tristemente note, dell’escalation di rabbia repressa e cieca violenza che sfocia con una donna riversa a terra nel suo sangue. Il fermato, un 50enne in servizio presso una società di vigilanza privata e quindi armato e abilitato alla detenzione dell’arma, ha sparato alla moglie scaricandole addossi cinque colpi

Guardia giurata spara e uccide la moglie: fermato 50enne di Torino. Spari in Corso Novara

Il crimine si è verificato in corso Novara, alle periferia nord di Torino, all’interno di un palazzo al civico 87, nella parte nord della città, non lontano dal Cimitero Monumentale. Con ogni probabilità la pistola usata dall’uomo era la sua arma di ordinanza, ma in tal senso saranno fondamentali i riscontri degli agenti. L’allarme lo hanno dato i vicini della coppia che hanno sentito gli spari. Alcuni di loro neanche pochi minuti prima della tragedia avevano incrociato la vittima che senza saperlo andava incontro al suo destino.

Guardia giurata spara e uccide la moglie: fermato 50enne di Torino. Carnefice e vittima coinquilini

La vittima era una 48enne e da alcuni mesi si era separata dal marito, questo almeno riportano media locali ed agenzie. Sta di fatto che l’uomo era rimasto a vivere nello stesso stabile, pare per assicurare una parvenza di normalità ai figli della coppia, di 16 e 25 anni. Dopo aver sparato l’uomo, che stava aspettando la moglie rientrasse a casa, è rimasto in attesa dell’arrivo delle volanti. Purtroppo nei casi in cui chi ha intenzione di rivalersi con la follia della violenza è anche abilitato a portare un’arma l’esito fatale e la tragedia sono praticamente in agguato perenne.

Guardia giurata spara e uccide la moglie: fermato 50enne di Torino. La testimonianza

La testimonianza di un’amica della vittima, che avrebbe un negozio di parrucchiera a posta distanza dal luogo dell’uccisione, è straziante. Lei la vittima l’aveva appena vista: “L’avevo vista dieci minuti prima e l’avevo salutata mentre rientrava a casa con le borse della spesa. Poi ho sentito i colpi di pistola”. Il femminicidio è avvenuto in un palazzo in cui si conoscevano tutti e ha scosso i condomini.

Contents.media
Ultima ora