×

Guerra Ucraina-Russia, i calciatori brasiliani chiedono aiuto: “Fateci lasciare il Paese”

I calciatori brasiliani bloccati in Ucraina a causa della guerra iniziata dalla Russia, hanno chiesto al loro governo di farli tornare a casa.

I calciatori dello Zorya Lunhansk

I calciatori brasiliani delle squadre di club ucraine si sono trovati nel bel mezzo conflitto tra Russia e Ucraina ed essendo bloccati non possono rientrare in patria. Molti di essi hanno lanciato un appello al governo brasiliano per far si che possano tornare nel proprio Paese in maniera sicura.

Guerra Ucraina-Russia: i calciatori brasiliani chiedono al governo di poter tornare a casa

Si tratta di calciatori di varie squadre ucraine, dallo Zorya Lunhansk, che ha anche affrontato la Roma in Conference League, allo Shakhtar Donetsk, rivale dell’Inter ai gironi di Champions League.

I giocatori hanno deciso di filmarsi e diffondere il video, indirizzandolo alle istituzioni brasiliane. Il girato dei calciatori dello Zorya Lunhansk è stato diffuso su twitter dal giornalista Gustavo Hofman.

Bloccati in albergo anche i calciatori della Dinamo Kiev

Nel video, i calciatori dello Zorya Lunhansk che parlano sono: Guilherme Smith, Cristian Daniel Dal Bello Fagundes conosciuto come Cristian e Juninho (Leovigildo Júnior Reis Rodrigues). Oltre alle due squadre citate, anche i calciatori della Dinamo Kiev, principale squadra della capitale dell’Ucraina, come riporta Il Fatto Quotidiano, hanno registrato un video dalla hall di un albergo in cui si sono rifugiati. Non solo i brasiliani, ma anche molti italiani sono bloccati in Ucraina.

Tra i nostri connazionali noti nel mondo dello sport vi è l’allenatore dello Shaktar Donetsk, Roberto De Zerbi.

Contents.media
Ultima ora