×

Il tumore di Pelè si sarebbe esteso, il mondo trema per “O Rei”

L'ultima versione non confermata sulle sue reali condizioni non è affatto tranquillizzante: il tumore di Pelè si sarebbe esteso e il mondo trema per “O Rei”

Pelè durante il ricovero dello scorso settembre 2021

Il tumore di Pelè si sarebbe esteso e il mondo intero trema per le sorti de “O Rei” e fa il tifo per lui in questo suo derby con la vita: secondo le indiscrezioni non confermate ma molto circostanziate di Espn Brasile, a contare che si tratta di dati sanitari delicatissimi, la neoplasia avrebbe attaccato altre parti del corpo della stella del calcio. 

Il tumore di Pelè si sarebbe esteso: il ricovero in ospedale per controlli dopo l’intervento dell’anno scorso

Il dato storico è che nella giornata di giovedì 20 gennaio l’82enne Pelè era stato dimesso dall’ospedale Albert Einstein dopo un ricovero di due giorni. Lo scopo ufficiale era effettuare controlli di routine dopo l’intervento in una clinica di San Paolo per un tumore al colon che a settembre del 2021 aveva portato l’asso mondiale del calcio ad un lungo e delicato periodo di degenza

La versione di Espn Brasile sul tumore di Pelè che si sarebbe esteso ad altri organi

Nei mesi successivi Pelè aveva fatto la chemioterapia e per il 2022, come è accaduto qualche giorno fa, avrebbe dovuto effettuare delle visite di controllo accurate. Qui si innescano due versioni: da un lato c’è l’ospedale che ha raccontato di “condizioni clinicamente stabili”, dall’altro ci sono le rivelazioni di Espn tv. 

Il suo entourage tace e il bollettino parla di “condizioni stabili” ma il tumore di Pelè si sarebbe esteso

Per l’emittente carioca al campione sarebbero stati diagnosticati tumori nell’intestino, nel fegato più un avvio di neoplasia ulteriore ad un polmone e si sarebbe sottoposto a nuovi esami. Dall’entourage di Pelè non è arrivata alcuna conferma né smentita. La speranza di tutti, italiani compresi, è che Pelè faccia alla malattia quel che fece al nostro Burgnich allo stadio Azteca nella finale mondiale del ‘70.

Contents.media
Ultima ora