×

Incidente sul Lago di Garda, alcol test per i due tedeschi: uno si rifiuta, per l’altro esito negativo

I turisti tedeschi accusati di aver provocato l'incidente sul Lago di Garda in cui due ragazzi hanno perso la vita sono stati sottoposti all'alcol test.

Greta Nedrotti e Umberto Garzarella

I due turisti tedeschi accusati di aver provocato la morte di Greta Nedrotti e Umberto Garzarella sono tornati in Germania, pur rimanendo naturalmente a disposizione degli inquirenti. Uno dei due uomini è stato sottoposto ad alcol test, risultato negativo, mentre l’altro si è rifiutato di effettuarlo.

“Per la circolazione nautica non c’è una norma cogente”, ha spiegato un inquirente, quindi non risulta esserci nessun obbligo di verificare se i due turisti sabato sera abbiano acceduto con gli alcolici.

Incidente sul Lago di Garda, i due tedeschi indagati per omissione di soccorso e duplice omicidio colposo

I due turisti tedeschi sono indagati per omissione di soccorso e duplice omicidio colposo per aver colpito, nella notte tra sabato 19 e domenica 20 giugno, con il loro motoscafo Riva Acquamara di proprietà il gozzo su cui si trovavano Greta Nedrotti, 25 anni, e Umberto Garzarella, 37 anni, proprietario della piccola imbarcazione.

Garzarella è morto sul colpo, e il suo corpo è stato ritrovato a bordo della barca, mentre Nedrotti è stata ritrovata nel lago, con le gambe parzialmente amputate.

Incidente sul Lago di Garda, i due turisti non si sarebbero accorti dell’impatto

Secondo quanto dichiarato ai Carabinieri coordinati dalla procura di Brescia, i due turisti tedeschi non si sarebbero accorti dell’impatto a causa del grande buio e avrebbero pensato di aver urtato un oggetto come un tronco o una boa.

Certo è che non si sono fermati e, secondo dei testimoni, non hanno nemmeno rallentato.

I due uomini hanno trascorso la serata di sabato cenando in un ristorante sulla sponda veronese del Lago di Garda e, verso le 23, hanno assistito al passaggio della Mille Miglia. L’impatto con il gozzo su cui si trovavano Nedrotti e Garzarella è avvenuto mentre i turisti tedeschi rientravano al cantiere nautico di Salò. Anche i due ragazzi stavano riportando l’imbarcazione di lui al rimessaggio di Portese.

Incidente sul Lago di Garda, chi sono i due turisti tedeschi

I due uomini accusati di omicio colposo e omissione di soccorso sono amici da tempo e affezionati del Lago di Garda, che frequentano da una ventina d’anni. Entrambi vivono a Monaco di Baviera con la famiglia e hanno 52 anni. Uno è un direttore finanziario, l’altro un dirigente commerciale.

I due sono stati portati in caserma verso il mezzogiorno della domenica. “Non è possibile sia successo, ce ne saremmo accorti”, hanno ripetuto agli investigatori durante gli interrogatori. “Hanno risposto a tutte le domande, mi creda, erano sconvolti, scioccati“, ha confermato il loro legale.

Leggi anche: Arezzo, bambino di 9 anni investito da una moto: è grave, ricoverato all’ospedale Meyer

Contents.media
Ultima ora