×

India, pescatore salva una bambina di poche settimane alla deriva nel fiume

In India, un pescatore ha salvato una bambina di tre settimane, rinchiusa in una scatola di legno, mentre era alla deriva del fiume Gange.

India

In India, un pescatore ha salvato una neonata di poche settimane, avvistata mentre si trovava alla deriva nelle acque del fiume Gange.

India, pescatore salva una bambina di poche settimane alla deriva nel fiume

Una bambina di appena poche settimane è stata notata da un pescatore mentre veniva trascinata via dalle acque del Gange: la piccola era stata riposta all’interno di una scatola di legno chiusa.

Subito dopo aver notato il singolare e drammatico evento in atto, l’uomo è immediatamente intervenuto, recuperando in modo tempestivo la scatola di legno e salvando la bimba da una sorte infausta.

La vicenda si è verificata in prossimità di Ghazipur, in India, ed è stata filmata dai presenti: il video che ritrae il coraggioso pescatore intento nel salvataggio è stato caricato online, diventato rapidamente virale e consacrando come un eroe l’uomo nell’immaginario comune.

India, pescatore salva una bambina: il racconto dell’uomo

La neonata salvata ha sole tre settimane ed era stata avvolta in una sciarpa rossa – particolare tipico di un famoso racconto classico –, per poi essere riposta in una “imbarcazione” rivestita di decori e immagini raffiguranti divinità indù.

La piccola è stata portata in ospedale dal pescatore, Gullu Chaudhary. Che ha spiegato di aver notato la bambina poiché attirato dal suo pianto disperato.

A questo proposito, infatti, l’uomo ha raccontato: “C’erano molte persone sulla riva del fiume, tutti sentivano i lamenti, ma nessuno si muoveva.

Ho preso la barca e mi sono diretto verso quello strano oggetto”.

L’episodio è stato commentato anche dal governatore dell’Uttar Pradesh, Yogi Adityanath, che ha dichiarato che lo Stato si occuperà delle spese necessarie per garantire una crescita e una educazione adeguate alla neonata. Inoltre, il governatore ha anche annunciato che il pescatore Chaudhary verrà ricompensato per il suo gesto, definito “un esempio senza pari di umanità”, con una somma in denaro e una casa.

India, pescatore salva una bambina: l’abbandono delle figlie femmine

Intanto, la polizia locale sta indagando in merito alla vicenda e ha aperto un fascicolo contro ignoti: l’ipotesi degli inquirenti, tuttavia, è che la bambina sia stata abbandonata in quanto femmina.

L’abbandono o l’uccisione delle figlie femmine, nell’India rurale, rappresenta una prassi comune poiché le bambine e le donne vengono considerate come un fardello per la famiglia d’origine.

A ogni modo, i poliziotti sono anche convinti che la piccola sia stata affidata al Gange, fiume sacro dello Stato indiano, da qualcuno che la amava e ha riposto all’interno della scatola in cui è stata trovata un foglio riportante tutte le indicazioni astrologiche associate alla sua nascita e il nome della neonata. Ganga, proprio come il fiume nel quale è stata abbandonata.

Contents.media
Ultima ora