×

Infermiera morde e cerca di strangolare giovane autista Uber: arrestata

Infermiera morde e cerca di strangolare giovane autista Uber: arrestata la passeggera. Ha pagato una cauzione di 15mila dollari ma andrà sotto processo

Un frame dell'aggressione

In Florida un’infermiera morde e cerca di strangolare un giovane autista Uber: è stata arrestata dopo attimi di smarrimento per il conducente. La storia arriva da St Petersburg ed ha per protagonista, involontario nonché vittima, il 22enne autista Uber Michael Hassey.

Secondo quanto raccontato dai media locali sabato 17 aprile il giovane si era fermato a caricare la 55enne infermiera Michele Stilwell. Pare che la corsa le fosse stata prenotata da alcune ragazze che hanno riferito alla polizia di essere le figlie della donna. Il racconto del ragazzo diventa quasi surreale a questo punto: pare  dopo essersi placidamente addormentata la donna si è svegliata di colpo ed ha attaccato Michael da dietro mentre era alla guida. 

Cerca di strangolare l’autista Uber

Come? Cominciando ad insultarlo, poi afferrandolo alla gola e cercando di strangolarlo. Pare che durante  l’aggressione in taxi la donna stesse farfugliando qualcosa “sulla figlia”. Sempre secondo il racconto del malcapitato autista lui avrebbe cercato di sottrarsi a quella presa da dietro, perciò ferrea, scappando, ma a quel punto Michele lo avrebbe graffiato sul collo e sulle braccia. A quel punto Michael ha chiesto aiuto e alcuni passanti, fra cui gli immancabili film macker da smart phone, lo hanno aiutato a divincolarsi dalla “Elson isterica” della donna. 

Arrestata per percosse e fuori su cauzione

Michael ha raccontato di non aver reagito con più nerbo perché ha due sorelle e non metterebbe “mai le mani addosso a una donna”, ma è solo l’ultimo di una lunga lista di tassisti Usa incappati in disavventure e violenze. La donna, risultata essere ubriaca al momento dell’aggressione, è stata arrestata e accusata di percosse aggravate. E’ fuori su cauzione: ha sborsato 15mila dollari, per quella che probabilmente è stata la sbronza più cara della sua vita. La donna ora dovrà rispondere ad un giudice del suo reato.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora