×

La scienziata che ha lavorato al vaccino AstraZeneca: “Il Covid diventerà un raffreddore”

"Il Covid diventerà un raffreddore": le parole della professoressa Sarah Gilbert, la scienziata che ha lavorato alla creazione del vaccino AstraZeneca.

Gli scienziati: il Covid diventerà un raffreddore

La professoressa Sarah Gilbert, che ha creato il vaccino AstraZeneca, afferma che è improbabile che il Covid muti in una variante più letale e che, anzi, “diventerà un raffreddore”.

Covid diventerà un raffreddore? La scienziata di AstraZeneca: “improbabile che muti ancora”

“Viviamo già con quattro diversi coronavirus umani a cui non pensiamo mai molto e alla fine Sars-CoV-2 diventerà uno di quelli”: sono le parole della professoressa Dame Sarah Gilbert, docente di vaccinologia all’Università di Oxford e co-fondatrice di Vaccitech

L’esperta, intervisgata dal Mirror, ha spiegato che secondo lei la variante Delta potrebbe essere una sorta di “canto del cigno” del Covid, che sta sfoggiando adesso la sua versione più insidiosa e contagiosa ma potrebbe anche essere l’ultima.

“Non c’è motivo di pensare che avremo una versione più virulenta di Sars-CoV-2”, ha affermato.

La scienziata di AstraZeneca: “Covid diventerà un raffreddore, ma attenzione ai bambini”

Secondo la ricercatrice potrebbe volerci altro tempo prima che il Covid-19 diventi come un raffreddore, piuttosto sarà importante capire quali misure dovranno essere prese per gestirlo, ponendo un’attenzione particolare ai bambini.

Dello stesso pensiero è il collega David Matthews, professore di virologia presso la School of Cellular and Molecular Medicine di Bristol: “Questo virus probabilmente non è un killer in quanto non uccide i bambini.

Si sistemerà in un comune raffreddore“.

Covid diventerà un raffreddore, la scienziata AstraZeneca: “bisogna prevenire epidemie future”

In Inghilterra si lavora già alla raccolta fondi per lo sviluppo di altri vaccini che possano frenare anche le normali epidemie che sono accadute in passato e prevenire epidemie o pandemie future.

Gilbert conclude che servirà “fermare la diffusione di un nuovo virus alla prima fase prima che diventi pandemia”.

Contents.media
Ultima ora