×

Fedez, lo sfogo dopo il nuovo dpcm: “Non voglio essere spettatore”

Condividi su Facebook

Fedez ha rivelato di avere un progetto che potrebbe aiutare il settore dei lavoratori dello spettacolo dopo il nuovo dpcm.

Fedez sfogo dpcm
Fedez sfogo dpcm

Fedez ha espresso le sue paure e il suo dispiacere via social per il nuovo dpcm relativo all’emergenza Coronavirus. In particolare il rapper ha dichiarato di avere in mente un progetto che possa anche solo in parte aiutare i lavoratori del mondo dello spettacolo.

Fedez: lo sfogo per il dpcm

Con i contagi di Coronavirus in forte aumento e le misure restrittive maggiormente ampliate dal governo in tanti hanno espresso le loro opinioni, il loro dissenso e le loro preoccupazioni via social. Tra questi anche il rapper Fedez, che ha fatto sapere di avere un progetto che possa anche solo minimamente aiutare i lavoratori del mondo dello spettacolo (settore fortemente colpito da questa crisi).

Sento che è arrivato il momento per me di rimboccarsi le maniche. Fa male vedere tutto questo e se c’è anche una piccola opportunità di essere d’aiuto voglio fare la mia parte senza stare a guardare. Questa settimana forse sarò meno presente perché voglio mettere la testa su un progetto che possa aiutare chi lavora nel mondo dei concerti, degli eventi e della musica in maniera concreta ma soprattutto con RAPIDITÀ”, ha scritto il rapper nel suo lungo sfogo via social.

Fedez sfogo dpcm

Lui e sua moglie Chiara Ferragni sono stati tra i primi a muoversi per una raccolta fondi e, durante l’estate, per aiutare il settore dell’arte e del turismo (fortemente in crisi a causa dell’emergenza).

Di recente la coppia ha ricevuto la telefonata del premier Giuseppe Conte, che ha chiesto loro di incentivare l’uso delle mascherine tra i loro giovani fan con un appello. Quale sarà il nuovo progetto di Fedez per aiutare i lavoratori del settore dello spettacolo?


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media