×

Giovanni Ciacci si commuove: “Il Covid è stato come una valanga”

Giovanni Ciacci racconta la sua battaglia contro il Covid-19 in collegamento a Pomeriggio 5.

giovanni ciacci covid

Giovanni Ciacci sta vivendo momenti terribili a causa del Coronavirus. L’esperto di tendenze ha contratto il virus e, seppure adesso non abbia alcun sintomo, non è riuscito ancora a trovare la serenità. Ne ha parlato in collegamento a Pomeriggio 5 con Barbara D’Urso, rivelando le sue fragilità a trecentosessanta gradi.

Il racconto di Ciacci

Sono molto provato“, ha confessato subito Giovanni Ciacci. “È come una valanga che ti arriva addosso, anche se ora posso dire di essere fortunato perché non ho febbre. Non ho sintomi. Però ti inizi a dispiacere perché pensi alle persone che hai avuto accanto, ai protocolli… è una valanga che ti sconvolge!”. Inoltre si è detto preoccupato poiché ha dei sintomi diversi da quelli del virus. “Il dottore mi ha detto che non è dovuto al Covid però ho tanto prurito, ho bolle e chiazze sulla faccia, è tutto gonfio! Penso sia una reazione psicosomatica”.

Giovanni Ciacci è poi tornato a parlare dei giorni successivi all’esito del tampone, avuto la scorsa settimana proprio all’indomani della puntata di Pomeriggio 5 in cui era stato ospite. “Ho pianto perché non capivo come fosse capitato e poi perché ti senti solo”, ha ammesso. “Io ho fatto circa 20 tamponi da quando abbiamo iniziato, vengo in studio sempre con la mascherina, non la tolgo mai, sto in camerino, non vedo nessuno… non puoi capire come ti arriva!”. Adesso attende con ansia che il tampone torni ad essere negativo.

Contents.media
Ultima ora