×

Red Line: recensione e trailer dell’adrenalinico anime su Prime

Recensione del lungometraggio animato di fantascienza e azione Red Line (2009), prodotto da Madhouse e diretto da Takeshi Koike.

red line recensione 2 768x287

Su Amazon Prime Video è disponibile il film d’animazione giapponese Red Line (2009), adrenalinico film di corse automobilistiche e fantascienza diretto dal maestro giapponese Takeshi Koike, che in seguito dirigerà anche una nuova trilogia di mediometraggi su Lupin III, sempre disponibile su Prime Video.

La trama di Red Line

redlinerecensione

In un futuro dove tutti i pianeti sono collegati e le razze aliene convivono tutte insieme, ogni cinque anni si volge la Red Line, una gara automobilistica senza alcuna regola e senza esclusione di colpi seguita in tutto l’universo.

Mentre tutti i piloti utilizzano armi nascoste nella carrozzeria e macchine antigravità, JP è un pilota gentiluomo che non usa armi e utilizza una vecchia macchina con cui trucca le gare per la mafia con il suo meccanico, nonostante questo è un pilota di grandissimo talento e, per pura casualità, si classificherà per la Red Line.

La gara si svolgerà su Roboworld, un pianeta militarizzato controllato da una dittatura che vorrebbe impedire la gara sul pianeta per tenere nascoste le proprie armi. Riuscirà JP a sopravvivere, vincere la gara e conquistare l’amore di Sonoshee McLaren?

Recensione di Red Line

red line recensione

Madhouse, famosa casa di produzione giapponese produttrice di capolavori dell’animazione come Paprika (2006) e Perfect Blue (1997) del maestro Satoshi Kon, ha sviluppato il film di Takeshi Koike in sette anni con più di 100.000 disegni realizzati interamente a mano, per un riscontro quasi nullo ai botteghini per poi diventare un vero e proprio cult grazie alla distribuzione Home Video.

Sebbene il film tratti una storia lineare priva di qualsiasi messaggio o implicazione politica, esclusi chiari riferimenti allo stato totalitario nazista incarnato da Roboworld, il film riesce a stupire per le sue animazioni curate in ogni dettaglio.

Takeshi Koike crea un mondo vivo e variegato, popolato da una moltitudine di razze aliene ognuna diversa dalle altre con determinate caratteristiche fisiche e usanze specifiche. Ogni pianeta sembra avere un proprio bioma con delle caratteristiche morfologiche che i piloti possono sfruttare per sfrecciare prima di tutti verso il traguardo.

red line recensione 1

Ogni pilota è un personaggio unico con uno stile di guida che si adatta perfettamente al charachter design e al loro stile di guida che varia a seconda dell’autovettura che guidano.

Uno stile coloratissimo e pop che ricorda gli anni ’80 grazie anche ad una colonna sonora composta da forti tonalità elettroniche vicine alla corrente vaporwave con cui si mescolano perfettamente le animazioni iper dinamiche di Madhouse che deforma i volti e i corpi dei piloti lanciati con le loro macchine a tutta velocità verso la vittoria.

Uno stile d’animazione mai visto che vietrrà incollati al divano grazie a sequenze degne dei migliori film d’azione e che vi farà tifare per il vostro pilota preferito come se si trattasse di una gara di Formula1.

Contents.media
Ultima ora