×

Lorenzo Insigne dona 250 uova di Pasqua al Santobono e si conferma campione vero di umanità

Lorenzo Insigne dona 250 uova di Pasqua al Santobono, il capitano che è campione anche fuori dal campo stupisce i suoi piccoli supporters

Il campione ha donato 250 uova di Pasqua al Santobono

Lorenzo Insigne dona 250 uova di Pasqua al Santobono di Napoli con un gesto che qualifica la sua natura di campione anche fuori dal campo. Campione che ha voluto regalare una Pasqua speciale ai bambini dell’ospedale pediatrico. Un gesto di grande generosità ma soprattutto di empatia, quello del capitano del Napoli.

Insigne ha donato 250 uova di Pasqua ai piccoli degenti della struttura che poi l’attaccante azzurro ha poi voluto salutare personalmente. Come? Con con un bel video-messaggio e con la promessa di una visita in futuro quando la pandemia allenterà la sua morsa. 

Lorenzo Insigne dona 250 uova di Pasqua e fa una promessa

E per i bambini del Santobono sarà una Pasqua speciale. Questo grazie alla meravigliosa sorpresa messa in piedi da Lorenzo Insigne.

Il gesto di Lorenzo, l’ennesimo per la sua terra, è stato celebrato anche sul profilo social della Fondazione Santobono Pausilipon. Sulla stessa è stato anche pubblicato un video-messaggio del giocatore, che ha promesso anche di far visita ai bambini del Santobono il prima possibile, pandemia permettendo. 

Ecco il messaggio del campione

Ecco il messaggio del campione, grintoso con gli avversari grintoso con gli avversari ma tenerissimo con i suoi piccoli fan: “Ciao bambini come va, tutto bene? Vi ho mandato un piccolo pensiero per Pasqua e appena sarà possibile vi vengo a trovare da vicino.

Vi faccio tanti auguri di buona Pasqua a voi e alle vostre famiglie vi mando un abbraccio grande e sempre forza Napoli, dal capitano!”. Una grande gioia per la comunità ospedaliera che in tempi migliori potrà ospitare il calciatore che ha dimostrato anche in questa occasione di essere un grande uomo. Il gesto di Insigne scavalca quasiasi velleità pubblicistica. Questo perché le doti umane del campione e l’attaccamento alla sua terra di origine sono un dato indiscutibile e dimostrato dai suoi atteggiamenti quotidiani.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora