×

Messina, muore neonato di 8 giorni: i genitori donano gli organi per salvare altri bambini

Sicilia, muore neonato e i genitori donano gli organi: tra i mesi di luglio e agosto 2021 a Messina sono state effettuate già 3 donazioni di organi

Straordinario gesto di amore di due genitori

Una straordinaria e straziante storia arriva dalla Sicilia, da Messina, dove un neonato di 8 giorni muore e i genitori donano i suoi organi per salvare altri bambini. L’unico modo per sopravvivere a quella tragedia era che essa diventasse concime di speranza per scongiurarne altre, e i genitori di un piccolo di appena 8 giorni di vita hanno capito che quella era la sola strada per evitare che ciò che sta facendo impazzire loro faccia impazzire altre mamme ed altri papà.

Perciò hanno dato il loro assenso alla donazione degli organi del loro bambino scomparso. 

I genitori donano gli organi di un neonato, il racconto del dottor Puliatti

La toccante vicenda è stata raccontata da una nota diramata dal Policlinico “G. Martino” di Messina e spiegata dal responsabile del Coordinamento per la Donazione ed il Trapianto Organi e Tessuti dell’A.O.U messinese Francesco Puliatti: “I genitori del piccolo hanno dimostrato un’incredibile forza d’animo e una grande generosità”.

Il bambino infatti era ricoverato “nel reparto di terapia intensiva neonatale per gravi problemi di salute e, nonostante gli sforzi dei medici non ce l’ha fatta. Nel caso del neonato i colleghi della terapia intensiva neonatale hanno svolto un grande lavoro, a riprova tra l’altro dell’importanza del sistema di coordinamento che già da anni stiamo seguendo”. 

Donano gli organi di un neonato di 8 giorni, genitori straordinari e donazioni in aumento

E ancora: “Anche in questo periodo così delicato per il covid-19, il personale dell’Azienda si è dimostrato sempre prontissimo a intervenire ed è grazie alla professionalità dimostrata, unita alla disponibilità dei donatori se oggi altre persone in tutta Italia hanno riacquistato il sorriso e la speranza”. C’è uno storico che lo ricorda: tra i mesi di luglio e agosto 2021 a Messina sono state effettuate 3 donazioni di organi. Da inizio anno il numero di donazioni sale ad 8 e in un caso si era potuto procedere con il prelievo perché il consenso era stato espresso già in vita dalla persona deceduta.

In Italia sono oltre 220 i piccoli pazienti in attesa di un trapianto. 

Messina, genitori donano gli organi di un neonato: come il covid ha frenato le donazioni

Giorgio Battaglia, coordinatore regionale del Centro regionale trapianti, ha spiegato: “La pandemia ha certamente influenzato l’aumento dei dissensi, a pesare è stata la saturazione delle terapie intensive, trincea della lotta al Covid, ma anche luogo in cui avvengono le donazioni di organi e tessuti necessarie ai trapianti. Donare è una scelta naturale, offrire i propri organi a chi, dopo di noi, ne avrà bisogno, è un gesto di grande solidarietà che può trasformare un letto di morte in un letto di vita”. La chiosa ad  Antonino Levita, direttore sanitario del “G. Martino”: “In una fase qual è quella che stiamo vivendo da un anno e mezzo, in cui il Covid ha messo tutto il sistema sanitario sotto pressione, non è semplice lavorare, tuttavia la diffusione della cultura della donazione non può subire rallentamenti”.

Contents.media
Ultima ora