×

Monza, violentata e filmata da un 46enne, torna da lui per evitare revenge porn: nuovo stupro

Una donna è stata violentata e filmata da un uomo di 46 anni, poi è tornata da lui per paura del revenge porn ma è stata stuprata di nuovo.

Violenza

Una donna di 51 anni è stata narcotizzata e violentata per un mese. Le violenze sono state riprese con una videocamera da un 46enne di Brugherio, in Brianza. La donna è finita in ospedale e ha raccontato il suo incubo ai carabinieri.

Donna violentata e filmata

La donna è stata violentata e filmata per un mese, ma dopo aver raccontato tutto ai carabinieri, che hanno fatto partire il “codice rosso”, la donna è tornata dall’uomo perché la minacciava di revenge porn. Quando è tornata da lui per fermarlo è rimasta vittima di un altro stupro e ora l’uomo è stato arrestato.

Nell’abitazione dell’uomo i carabinieri hanno trovato corde, manette e collari erotici, oltre a farmaci narcotizzanti e medicinali usati per sedare la vittima e abusare di lei, con una telecamera sempre accesa per riprendere tutto. La donna era convinta di aver trovato un compagno, ma è rimasta vittima di abusi. Il 27 marzo, in preda ad un malore per i farmaci che era stata costretta ad assumere, è riuscita a scappare dall’appartamento e trascinarsi nel cortile.

Alcuni passanti l’hanno vista e hanno chiamato il 118. Una volta in ospedale ha trovato la forza di raccontare tutto quello che era accaduto ai carabinieri e ha denunciato il 46enne. 

L’uomo, però, l’aveva minacciata di revenge porn. Voleva pubblicare in rete i filmati delle violenze, così lei due giorni dopo è andata da lui per cercare di fermarlo. L’uomo, secondo quanto ricostruito, l’ha di nuovo drogata e stuprata.

I carabinieri sono intervenuti grazie ad una telefonata di un vicino di casa e hanno trovato la 51enne riversa a terra, stordita dai farmaci e impossibilitata a muoversi a causa delle violenze. La donna è stata subito trasportata alla clinica Mangiagalli di Milano, mentre l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per sequestro di persona, violenza sessuale e revenge porn. 

Contents.media
Ultima ora