×

Morte Stefano Cucchi, il Pg chiede la conferma delle condanne per i carabinieri

Il Pg della Cassazione ha chiesto la conferma delle condanne per i quattro carabinieri implicati nella morte di Stefano Cucchi

Stefano Cucchi

Stefano Cucchi fu arrestato ormai quasi 13 anni fa, il 15 ottobre 2009, e morì sette giorni dopo all’ospedale Sandro Pertini di Roma. Oggi il Pg della Cassazione ha chiesto la conferma delle condanne per i quattro carabinieri implicati nella sua morte. 

Morte Stefano Cucchi, la richiesta del Pg della Cassazione

Oggi c’è stata un nuova udienza in Cassazione per discutere i ricorsi dei carabinieri condannati per il pestaggio ai danni di Stefano Cucchi. Il Pg, Tomaso Epidendio ha chiesto la conferma delle condanne per i quattro carabinieri coinvolti, in particolare per Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro. Per loro sono stati confermati i 13 anni di reclusione. “Fu una via crucis notturna quella di Stefano Cucchi, portato da una stazione all’altra – Dice Epidendio e tutte le persone che entrarono in contatto con lui dopo il pestaggio sono rimaste impressionate dalle condizioni del Cucchi: si tratta di un gran numero di soggetti tra i quali infermieri, personale delle scorte, detenuti, agenti di guardia.

Davvero si può ritenere che questo numero impressionate di soggetti abbia congiurato contro i carabinieri?

Le parole di Fabio Anselmo, il legale della famiglia di Stefano

Il legale della famiglia Cucchi aveva parlato, prima dell’udienza, ai microfoni dell’Ansa: “E’ un momento di grande tensione che arriva dopo 150 udienze e 14 gradi di giudizio, 15 con oggi. Speriamo che venga messa fine a una verità giudiziaria che ormai tutti sappiamo ed è ora che venga affermata in modo definitivo.”

Contents.media
Ultima ora