Morto Ralf Waldmann: motociclismo in lutto
Morto Ralf Waldmann: motociclismo in lutto
Moto

Morto Ralf Waldmann: motociclismo in lutto

Morto Ralf Waldmann: motociclismo in lutto
Morto Ralf Waldmann: motociclismo in lutto

Ralf Waldmann, deceduto all'età di 51 anni per circostanze ancora da chiarire, ha partecipato nell'arco della sua carriera a 169 Gran Premi

Lutto nel mondo del motociclismo: l’ex pilota Ralf Waldmann è morto oggi, per cause che sono ancora in corso d’accertamento. L’ipotesi più probabile è un attacco cardiaco, ma non sono ancora stati fatti tutti gli accertamenti necessari a stabilire con certezza la causa della morte. Il pilota, 51enne, si era recato a casa dei genitori per una riparazione all’impianto di riscaldamento e non aveva fatto ritorno a casa: preoccupata, la moglie Heike era andata a cercarlo per poi trovarlo senza vita. Non chiare le circostanze del ritrovamento del corpo, che è stato rinvenuto dalla moglie Heike. Ignote anche le cause della morte. Il pilota tedesco è ricordato per essere stato un grande campione di motociclismo, rivale di Max Biaggi ai tempi del 250cc: per due volte è stato campione del mondo.

Cause del decesso da chiarire

Ralf Waldmann è morto a 51 anni per cause ancora da chiarire: l’ex pilota di motociclismo, storico rivale di Max Biaggi, è stato trovato senza vita dalla moglie Heike, preoccupata di non vederlo rientrare a casa.

Tra le ipotesi più probabili, ancora in corso d’accertamento, c’è quella dell’attacco cardiaco. L’ex pilota si era recato a casa dei genitori per sistemare un guasto all’impianto di riscaldamento e non vi ha fatto più ritorno: la moglie preoccupata è andata a cercarlo e lo ha trovato senza vita in circostanze ancora da chiarire.

Waldmann aveva debuttato nel 1986 nella classe 80cc ad Hockenheim; due anni dopo, nel 1988 era passato alla classe 125cc dove vinse la sua prima gara nel 1991 in Germania, nel circuito in cui aveva debuttato. In quell’anno e in quello successivo si classificò terzo nella classifica generale. Il passaggio successivo fu quello della 250cc dove, nel 1996 e nel 1997, è stato vice campione del mondo, secondo solo al campione italiano Max Biaggi: gli appassionati di motociclismo non si dimenticano certo i duelli tra i due motociclisti, specie quello del 1996 dove Biaggi strappò la vittoria a Waldmann nell’ultima gara in Australia, sorpassandolo in classifica per soli sei punti.

Nel 1999 il ritorno alla quarta di litro, poi il ritiro dalle corse nel 2002 con le ultime tre gare nella wild card.

Il palmares di Waldmann

Ralf Waldmann, deceduto all’età di 51 anni per circostanze ancora da chiarire, ha partecipato nell’arco della sua carriera da pilota di motociclismo a 169 Gran Premi, con un totale di venti vittorie. Nel 2000 a Donington Park una delle vittorie più entusiasmanti della sua carriera, quando batte il francese Olivier Jacque, nonostante le condizioni dell’asfalto – completamente bagnato – non fossero ottimali.

Nel 2009, sullo stesso percorso, trovò il coraggio – a 43 anni – di sostituire Vladimir Leonov, anche se non riuscì a terminare la gara. Waldmann è ricordato anche per un record insolito: è il corridore ad aver vinto più Gran Premi senza però essere mai salito sul gradino più alto del podio, quello di Campione del Mondo. Attualmente, l’ex pilota, lavorava come commentatore sportivo per la rete Eurosport.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*