Neve nel deserto del Sahara: non accadeva da 37 anni
Neve nel deserto del Sahara: non accadeva da 37 anni
Esteri

Neve nel deserto del Sahara: non accadeva da 37 anni

sahara
sahara

Il fotografo Karim Bouchetata ha immortalato in alcune splendide immagini la neve nel deserto del Sahara: il fenomeno non accadeva dal 1979

Un manto bianco ha letteralmente ricoperto le sabbie rosse del deserto del Sahara. L’evento è avvenuto in particolare presso Aïn Séfra, in Algeria. Si tratta della terza nevicata in 40 anni nel deserto più noto al mondo. Lo scenario surreale è visibile anche dallo spazio, con l’ausilio delle immagini trasmesse dalla NASA. Lo spettacolo è stato immortalato dagli scatti di Karim Bouchetata.

neve Africa

La neve è quindi scesa sul deserto del Sahara per il secondo inverno consecutivo da 40 anni a questa parte. Tra la fine del 2016 è l’inizio del 2017, infatti, in alcune zone erano caduti circa 80 centimetri di neve. L’evento era stato considerato eccezionale, ma ora è accaduto di nuovo. Anche dai satelliti è possibile osservare la neve sul Sahara, insieme alle nubi che l’hanno prodotta. Le condizioni meteorologiche di questi giorni sono determinate dai forti venti che giungono dal nord del continente africano.

neve sul deserto

A causa della forte intensità dei venti, si prevede che nei prossimi giorni ulteriori grandi quantità di sabbia potranno cadere sul Mediterraneo e anche sull’Europa.

All’inizio l’evento accadrà sulle Isole Baleari, la Corsica, la Sardegna e la Francia, nelle vicinanze del Golfo di Biscaglia. Poi tali fenomeni interesseranno persino la penisola italiana, per spostarsi in direzione nord fino a raggiungere le aree scandinave.

Neve sul Sahara: non accadeva dal 1979

L’evento della neve sul deserto del Sahara in Algeria non accadeva dal 1979. L’intensa circolazione di bassa pressione sulla penisola iberica è stata la responsabile delle nevicate delle ultime ore alle porte della capitale spagnola. Tale fenomeno atmosferico ha generato un evento meteorologico molto raro, peraltro in uno dei posti più caldi al mondo dove la temperatura media è di oltre 30 gradi centigradi. La città di Ain El Safra in Algeria, nel bel mezzo del deserto del Sahara, si è svegliata con le cime coperte di neve. Cime non di roccia, evidentemente, ma di sabbia. Se si prendono in mano gli annali climatici, è possibile definire l’evento piuttosto raro, dal momento che esiste solo un precedente simile nel 1979, sempre in Algeria. Dopo oltre 37 anni, dunque, la neve ha raggiunto anche le dune di sabbia del deserto del Sahara.

neve Sahara

In verità, questo è il secondo inverno consecutivo che il deserto ci regala uno spettacolo praticamente unico. Anche il 19 dicembre 2016, infatti, il Sahara si era risvegliato coperto di bianco a 37 anni di distanza dall’ultima nevicata. Quella che sembrava una rarità, con la nuova nevicata fa pensare adesso ai cambiamenti climatici di questi ultimi tempi. Anche questa volta, proprio come l’anno scorso, lo spettacolo è stato raccontato da Karim Bouchetata. L’artista, sul suo profilo Facebook, ha pubblicato alcuni scatti che lasciano davvero senza parole. Il colore arancione della sabbia si mescola con il bianco della sabbia. E le dune di trasformano, tanto da ricordare una coppetta gelato al fiordilatte e mango.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche