×

New York Times contro Grillo e i 5 stelle: “Loro politica su vaccini aumenta malattie”

Il quotidiano di New York, in un suo editoriale, accusa il Movimento 5 Stelle di "populismo", definendo la sua campagna antivaccini come diffusione di "bugie e illusioni"

Grillo
Grillo

Un editoriale del New York Times punta il dito contro Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle. L’accusa? La diffusione di ”bugie, teorie cospirative e illusioni”, il quotidiano newyorkese definisce il partito guidato da Grillo come “populista”, portando ad esempio la nota campagna antivaccini organizzata dai pentastellati. Il giornale sottilinea come la loro crociata abbia contribuito a rendere praticamente impenetrabile “la nebbia” dello scetticismo sui vaccini che ha cominciato a diffondersi ancora prima che il movimento nascesse.

L’editoriale

‘Populismo, politica e morbillo’, così titola eloquentemente il New York Times. Dati alla mano, l’editoriale fa notare come in Italia “Il 26 aprile il ministro della Salute ha parlato di 1.739 casi di morbillo, rispetto agli 840 del 2016 e ai soli 250 del 2015.

Delle persone colpite, l’88% non era stato vaccinato. E il pericolo non era soltanto per loro: sono stati 159 i casi di personale sanitario infettato dai pazienti”; la colpa non è soltanto dei 5stelle, precisa il NYT, poichè lo scetticismo che molte persone stanno rivolgendo ai vaccini è anteriore alla nascita del partito, ma comunque il quotidiano sottolinea come il “movimento populista” del comico Beppe Grillo abbia fatto attivamente campagna su una piattaforma anti vaccini, ripetendo i falsi legami tra vaccinazioni ed autismo. L’aumento dei casi in Italia, dovrebbe “per questi e altri scettici, suonare come un allarme forte” accusano da New York.

L’articolo conclude poi, affermando che, la diffusione del morbillo fornisce alle autorità sanitarie un’opportunità di rafforzare i loro argomenti sottolineando la concreta evidenza di quello che segue inevitabilmente quando le vaccinazioni calano; ma il tutto viene reso pià difficile dalla “nebbia” diffusa da questi “personaggi.”

M5S come Trump

L’editoriale tratteggia anche un parallelismo con il presidente americano Donald Trump: reo anche lui, di aver alimentato lo scetticismo sui vaccini, attraverso un tweet definito “irresponsabile“, l’ipotesi infondata di un legame con l’autismo.

“Un bimbo va da un dottore, gli viene iniettata una massiccia dose di diversi vaccini, non si sente bene e cambia. Autismo. Tanti di questi casi” , questo il messaggio incriminato, cinguettato da Trump, mesi fa, durante la campagna presidenziale.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche