×

Manovra, dialogo UE-Italia ma rinvio discussione in Senato

L'Italia cerca di evitare la procedura d'infrazione. Salvini dice che "c'è l'accordo su tutto" ma il testo della manovra non approda ancora in Senato

manovra

Si attende entro mercoledì 19 dicembre 2018 la risposta di Bruxelles in merito alla manovra italiana, dopo che il governo ha deciso di far scendere il deficit dal 2,4% al 2,04%. A seguito del vertice di domenica 16 dicembre a Palazzo Chigi, l’esecutivo ha inviato alla Commissione UE “uno schema” con il nuovo quadro macroeconomico per convincere i partner europei a non avviare contro il nostro Paese una procedura d’infrazione.

Dialogo con l’UE

“Il dialogo con l’Italia sul bilancio 2019 continua. I commissari Valdis Dombrovskis e Pierre Moscovici sono in contatto con il ministro Giovanni Tria. La Commissione deciderà i prossimi passi sulla base dei risultati di questo dialogo. Quanto alla riunione dei capi di gabinetto di oggi (lunedì 17 dicembre 2018, ndr), non commentiamo mai le riunioni prima che avvengano. Il lavoro continua a tutti i livelli e non diamo dettagli” si è limitato a precisare il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas.

Intanto, c’è attesa sul maxiemendamento alla manovra dove verranno inserite le ultime modifiche, che comportano anche una riduzione di quattro miliardi tra reddito di cittadinanza e quota 100. Dopo essere state “sconvocate” su richiesta del governo le sedute di lunedì 17 dicembre, i capigruppi hanno fissato una nuova convocazione della Commissione Bilancio per martedì 18 dicembre. Il testo della legge di Bilancio era atteso sempre martedì 18 dicembre in Aula, ma anche la discussione in Senato è stata rinviata di qualche giorno.

Probabile quindi che non approdi a Palazzo Madama prima di venerdì 21 dicembre. “Abbiamo esigenza di lavorare almeno due giorni pieni” ha annunciato infatti Daniele Pesco, presidente della Commissione Bilancio.

“Caos istituzionale”

Se da una parte la maggioranza rassicura che è stato “raggiunto l’accordo su tutto“, come dichiarato Matteo Salvini al termine del vertice di Palazzo Chigi, dall’altra le opposizioni denunciano “il caos istituzionale“. “È in corso un affronto senza precedenti al Parlamento.

Dopo 4 giorni di attesa, sono state sconvocate le Commissioni e non c’è ancora traccia della legge di bilancio. La presidente Casellati intervenga” esorta infatti il presidente dei senatori PD, Andrea Marcucci.

“Non sono bastati pre-vertici a tre, a sette, riunioni a Palazzo Chigi, ripetuti consigli dei ministri. Sono fallite le missioni a Bruxelles di Giuseppe Conte come quelle di Giovanni Tria per mezza Europa” si sottolinea anche da Forza Italia. “La manovra ancora non c’è. Lega e 5 Stelle stanno forse aspettando che gliela porti Babbo Natale con slitta, renne e campanellini?” domandano quindi ironicamente i forzisti.

Contents.media
Ultima ora