×

Lombardia, attesa decisione per mascherine all’aperto

Condividi su Facebook

In Lombardia i dati relativi al contagio potrebbero portare a una proroga per l'utilizzo all'aperto delle mascherine anche a luglio.

lombardia mascherina aperto
lombardia mascherina aperto

Lunedì 29 giugno la Regione Lombardia si pronuncerà sulla decisione di mantenere o terminare l’obbligo delle mascherine all’aperto. Probabile la proroga della misura anticontagio fino al 15 luglio. Si valuta la ripresa degli sport di contatto e riapertura delle discoteche prima del 14 luglio.

La Filarmonica di Milano torna ad esibirsi dopo il lungo lockdown.

Lombardia, ipotesi proroga mascherine all’aperto

In Lombardia è aumentato l’indice di contagio da coronavirus, e proprio per questo motivo la Regione potrebbe fare un dietrofront per quanto concerne il termine dell’utilizzo della mascherina all’aperto.

La deadline prevista per la fine di questa misura anticontagio è il 30 giugno, ma già lunedì 29 l’amministrazione lombarda potrebbe addirittura prorogare fino al 15 luglio l’utilizzo all’aperto.

Ipotesi riaperture discoteche e calcetto

Sempre lunedì in Regione si valuterà con attenzione se sarà possibile dare l’ok per la pratica degli sport da contatto, come calcetto, basket, pallavolo e pallamano. In Veneto il Presidente Luca Zaia ha già disposto la riapertura lo scorso venerdì 26 giugno.

Da valutare anche la questione delle discoteche e delle sale da ballo. La riapertura è prevista per il 14 luglio, ma alal stessa stregua degli sport bisognerà capire se si potrà procedere come programmato o attuare modifiche nel breve periodo.

La “prima” della Filarmonica

A Milano è tornata ad esibirsi anche la Filarmonica della Scala, dopo il lungo lockdown. Sempre rispettando le misure anticovid, si è divisa in 8 ensemble che si sono esibiti contemporaneamente alle 19.30 in più luoghi della città meneghina: dal giardino della casa degli Atellani, al cortile della Statale, fino al più periferico Mare Culturale Urbano.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.