×

Regole del calcio in Italia

default featured image 3 1200x900 768x576

rigore 257x300Il soccer, in Italia chiamato “calcio”, è di gran lunga lo sport più popolare della nazione ed è quello in cui eccelle.

Le regole del calcio sono state esposte nel “Trattato di calcio” dal conte Giovanni de Bardi nel 1580, e non sono state modificate fino a quasi tre secoli più tardi. La Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) amministra oggi le regole del calcio in Italia.

Il Campo
Il campo di calcio è contrassegnato da strisce bianche che rappresentano i confini del campo, le due aree gioco, il centro del campo, e i calci d’angolo.

La lunghezza del campo dei giochi internazionali deve essere tra i 109 e i 120 metri e la larghezza va dai 70 ai 82 metri. Il centro del campo è segnato con un cerchio che ha un diametro di 20 metri.

Il Pallone
Il pallone deve essere fatto di pelle, ed essere tra i 27 e i 28 centimetri di circonferenza, deve pesare tra i 14 e le 16 once, e deve essere gonfiato ad una pressione compresa tra le 8,5 e le15,6 libbre per pollice quadrato.

Se la palla durante il gioco si danneggia, l’arbitro determina che il gioco deve essere fermato e la palla sostituita.

I giocatori
Ogni squadra è composta da 11 giocatori, di cui uno è il portiere. durante la partita sono consentite solo tre sostituzioni, e una volta che un giocatore originale ha lasciato il campo, non può rientrare. I ruoli dei giocatori rientrano nelle categorie di portiere, difensore, centrocampista, e attaccante. Se il portiere viene espulso, un qualsiasi altro giocatore può sostituirlo, se l’arbitro viene informato e solo durante una pausa nel gioco.

Tempo di gioco
Le partite di calcio sono divise in due metà da 45 minuti, con 15 minuti di riposo tra il primo ed il secondo tempo. Se alla fine del tempo di gioco standard, il punteggio è pari, il gioco può andare avanti per altri due altri tempi (chiamati “supplementari”) di 15 minuti ciascuno.

Regole generali di gioco
Il gioco inizia quando l’arbitro fischierà, dopo aver sorteggiato con la monetina chi prenderà inizialmente possesso della palla. La palla può essere toccata con il corpo ma non con le mani. Si può segnare nella porta avversaria con i calci, con la testa, con la spalla. Il goal si verifica quando la palla passa oltre la linea di porta, tra i pali e sotto la traversa. Ogni goal vale un punto.
Se la palla va fuori i confini di campo, un giocatore della squadra avversaria di chi ha toccato la palla per ultimo (volutamente o no), rimette in gioco la palla (rimessa laterale) dallo stesso punto in cui era uscita..
Se un giocatore ha commesso un fallo, la squadra avversaria ha diritto ad un calcio di rigore. Un calcio di rigore viene concesso ad una squadra se la squadra avversaria cerca di ferire uno o più membri della squadra, se un membro della squadra avversaria (con l’eccezione del portiere in area) ha gestito la palla con le mani o se il portiere viola le regole del portiere, prendendo il pallone fuori dalla sua area con le mani.

Contents.media
Ultima ora