Rivoluzione sui social: per fare gli screenshot basta essere offline
Rivoluzione social per gli screenshot
Tecnologia

Rivoluzione social per gli screenshot

instagram
Rivoluzione social dopo l'ultimo aggiornamento di Whatsapp: Mark Zuckemberg ha creato la possibilità di ricevere notifiche di screenshot alle proprie storie

Rivoluzione social dopo l'ultimo aggiornamento di Whatsapp: Mark Zuckemberg ha creato la possibilità di ricevere notifiche di screenshot alle storie

I social sono in rivolta: con un aggiornamento sulla piattaforma di Instagram, sarà possibile adesso visualizzare se qualcuno ha fatto screenshot delle storie pubblicate. Un ‘addio’ allo ‘stalking‘ casalingo che però sembra essere più un arrivederci. I più accaniti stalker sembrano, infatti, già pronti con una soluzione semplice e veloce: la disconnessione

Rivoluzione social per gli screenshot

Lo stalking casalingo, quello sano e divertente da fare con gli amici sembra aver subito una battuta di arresto. Con un nuovo aggiornamento il fondatore di Facebook, Mark Zuckemberg, ha crato la possibilità di visualizzare le notifiche di screenshot alle proprie storie di Instagram. Una notizia decisamente terribile per quelle persone laureate nell’arte dello stalking che adesso vedono il loro ruolo piano piano scemare.

Ma una soluzione ci sarebbe. Pare, che nel caso in cui si sia offline o in modalità aerea la notifica di screenshot non compaia. Una soluzione semplice e veloce che sembra aver risolto il problema dello stalking casalingo.

Un rimedio creato nel giro di pochissime ore dall’aggiornamento che rivela la volontà del popolo social di non rinunciare ad una pratica così soddisfacente. L’allarme però rimane per le altre piattaforme social in possesso della società di Zuckemberg quali Facebook e Whatsapp, arrivaranno anche lì le notifiche? Che fine farà lo stalking?

Gli aggiornamenti di Instagram

Vari ed eventuali aggiornamenti sui socila hanno creato sempre scompliglio tra chi ne usufruisce. L’inizio della rivoluzione è arrivato su Instagram con la visualizzazione dei nomi di coloro i quali vedevano le storie. Opzione poi aggiunta sia sulla piattaforma Facebook sia su quella di Whatsapp, piattaforma sulla quale era già arrivata la famosa spunta blu. Ancora nulla, invece, sul fronte ‘tasto di ricerca’. Sembra, infatti, che tra le tante opzioni disponibili sulle varie piattaforme non sia ancora possibile per chi pubblica storie, avere un tasto di ricerca tra i nomi di coloro che guardano le storie personali.

Un’opzione che sembra essere stata messa in secondo piano rispetto la visualizzazione degli accessi.

Esatto, sembra infatti che con gli ultimi aggiornamenti ci si ala possibilità di visualizzare gli accessi, ma solo di coloro con i quali si è chattato in direct. Scritte eleganti, inoltre, decorano le storie di instagram che si accompagnano anche con le gif animate.

Ma se da un lato si schiera il popolo degli stalker, da un lato si chiera la fazione di coloro che non vogliono essere stalkerati. Come i fidanzati e le fidanzate ai quali non piace che venga visto l’ultimo accesso, che, naturalmente, non può nemmeno essere nascosto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche