×

Tampone da scrivania, nuovo metodo per scovare il Covid in ufficio

Condividi su Facebook

Grazie alla collaborazione fra un'azienda milanese e una di Londra, arriva il "tampone da scrivania" per rilevare il Coronavirus sulle superfici.

Tampone da scrivania: nuova idea per scovare il Covid
Arriva il tampone da scrivania, per rilevare il Covid sulle superfici.

Per rilevare il Coronavirus sul luogo di lavoro arriva il tampone da scrivania: un nuovo metodo applicabile negli uffici ma anche in altre zone molto frequentate delle aziende. L’idea nasce dal fatto che, ormai si sa, il virus rimane sulle superfici molto a lungo e per questo è necessario sanificare ogni luogo di lavoro, pratica obbligatoria tra l’altro con l’avvento della fase due.

Arriva il “tampone da scrivania”

Il dispositivo è ideato da Daniele Barbone, direttore generale della Bp Sec di Magnano, Milano. Intervistato dal quotidiano Il Giorno, spiega: “Il nostro test funziona secondo la stessa tecnica del tampone orofaringeo sulle persone. Sfruttando, quindi, una tecnica già validata non abbiamo avuto bisogno di attendere altre autorizzazioni”.

Il tampone in questione è una sorta di cotton fioc imbevuto di un liquido, sulla sommità, in grado di assorbire materiale organico quando lo si passa sulle superfici. “Può essere usato in un ampio spettro di casi: dalle officine alle palestre, dalle aziende agli uffici”, specifica Barbone.

Come si utilizza il test

Il dispositivo in questione è arrivato a lui in breve tempo, grazie ad una partnership con l’azienda londinese Hyris. Nella pratica basta passare il simil cotton fioc sui materiali che si vogliono testare e portarlo in laboratorio, dove viene conservato a meno 20 gradi e analizzato entro 12 ore.

“Questo test nasce dall’unione di microbiologia, biologia e Information Technology”, racconta il direttore di Bp Sec, “L’unico cruccio resta la difficile reperibilità dei liquidi reagenti“.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.