×

Vaccino anti-Covid di AstraZeneca non otterrà autorizzazione? “Servono altri studi”

Il vaccino contro il Covid-19 prodotto da AstraZeneca sarebbe ancora da migliorare.

Covid AstraZeneca

Il vaccino contro il Covid-19 prodotto da AstraZeneca in collaborazione con l’Università di Oxford e l’Irbm di Pomezia non sembra essere pronto ad ottenere l’autorizzazione ad essere somministrato sulla popolazione. Lo ha annunciato l’azienda stessa, che ha ammesso di avere bisogno di effettuare ancora ulteriori studi sull’efficienza della cura.

Il vaccino AstraZeneca

AstraZeneca ha annunciato i primi risultati ottenuti dalla fase di sperimentazione del vaccino contro il Covid-19. Esso sarebbe efficace al 70%, ma tale percentuale cambierebbe in base alle modalità di somministrazione.

Con una prima una dose dimezzata e successivamente una dose completa, infatti, l’efficienza raggiungerebbe il 90%. Con due dosi piene, invece, i risultati sarebbero peggiori. Un analista, in base a tali dati, ha annunciato che “questo prodotto non otterrà mai l’autorizzazione negli Usa“.

L’azienda ha risposto in via ufficiale alle critiche. “Non abbiamo aggiustato nulla durante i trial“, ha spiegato John Bell, professore di medicina di Oxford e consigliere per le scienze della vita del governo britannico.

Se i dati non sono ottimistici, dunque, è soltanto perché la fase di sperimentazione non è stata effettuata totalmente con il dosaggio migliore. I risultati completi, inoltre, non sono stati ancora pubblicati.

Ora che abbiamo trovato quella che sembra una migliore efficacia, dobbiamo convalidarlo, quindi dobbiamo fare un ulteriore studio“, ha precisato il Ceo di AstraZeneca, Pascal Soriot. “Il nuovo studio potrebbe essere più veloce perché sappiamo che l’efficacia è alta quindi abbiamo bisogno di un numero inferiore di pazienti“.

Contents.media
Ultima ora