×

Vaccino, a che punto sono quelli di AstraZeneca e J&J?

Vaccino AstraZeneca e J&J, lo stato di avanzamento del processo di ricerca.

Vaccino AstraZeneca J&J

La speranza del mondo intero è che la procedura di vaccinazione di massa contro il coronavirus possa presto avere una spinta propulsiva in più grazie all’approvazione e alla scoperta di altri vaccini covid. Al momento, l’Unione Europea ha autorizzato soltanto quello di Pfizer – BioNTech e di Moderna, mentre c’è attesa per quello di AstraZeneca–Oxford e di Janssen-Cilag, azienda del gruppo J&J.

A che punto è il processo di autorizzazione di questi due sieri? La risposta non è purtroppo positiva, vista che entrambe le aziende non hanno ancora chiesto all’Ema (agenzia del farmaco dell’Unione europea) l’approvazione.

Vaccino AstraZeneca J&J

Per stessa ammissione dell’Ema, il vaccino più prossimo ad essere approvato è quello di AstraZeneca, per il quale l’ente massimo in materia di farmaci nell’Unione Europea ha chiesto ulteriori studi e prove necessarie per richiedere una licenza d’uso condizionale.

Le nuove specifiche richieste sarebbero state inviate questa settimana dall’azienda che sarebbe in stretto e continuo contatto con Ema. È evidente però che questi stop, non calcolati nella fase di preparazione delle sperimentazione, stiano rallentando il processo di convalida e dunque di diffusione del farmaco.

Sempre dall’agenzia del farmaco dell’Unione europea si apprende che i lavori con l’azienda AstraZeneca siano andati avanti, ma non per quanto riguarda il processo di approvazione della licenza, ma per l’analisi dei dati e le informazioni dei test eseguiti in laboratorio.

Stando alle previsioni, l’intero processo di raccolto dai dati per AstraZeneca dovrebbe concludersi entro la fine del primo trimestre del 2021. In questo caso è importante poi sottolineate che, rispetto a quello di Pfizer – BioNTech e di Moderna, il siero di AstraZeneca si basa su meccanismi più tradizionali dei vaccini e per questo richiederebbe maggiori approfondimenti.

Il vaccino di J&J

Discorso simile può essere fatto anche per il vaccino Janssen-Cilag di J&J. Con l’Ema è stato avviato un processo di valutazione in tempo reali, ma, per stessa ammissione dell’agenzia, questo non sarà pronto prima della prossima primavera. Al momento sono in corso due grandi sperimentazioni, nelle Americhe e in Africa, i cui risultati definitivi si avranno solo a fine gennaio. A marzo potrebbe essere approvato negli Stati Uniti, solo dopo in Europa.

Contents.media
Ultima ora