×

Coronavirus, arriva Micrashell: la tuta integrale per la vita notturna

Per fronteggiare l'emergenza coronavirus, uno studio americano ha progettato una tuta integrale con cui poter tornare alla vita notturna senza rischi.

coronavirus-micrashell

Mentre non è ancora chiaro quando potranno riaprire i locali notturni un’azienda statunitense ha progettato una speciale tuta integrale, chiamata Micrashell, con cui poter tornare a godersi la movida delle grandi città senza correre il rischio di contagio da coronavirus.

Stando alla presentazione fornita dal Production Club, studio di Los Angeles con sede in Spagna, la tuta in polifeniletere consentirà alle persone di tornare ad avere normali interazioni sociali mettendo da parte le norme sul distanziamento fisico.

Coronavirus, in arrivo la tuta Micrashell

Stando alle informazioni sul prodotto fornite dallo studio losangelino, specializzato da anni nella realizzazione di software che garantiscono esperienze immersive nel campo della musica e del gaming, la tuta Micrashell consentirà a chi la indossa di condurre una normale vita sociale come lo era prima delle quarantena. La tuta completa di casco integrale prevede infatti dispositivi per la somministrazione di musica e bevande al suo occupante, nonché la possibilità di fumare la sigaretta elettronica.

Intervistato in merito al funzionamento del prodotto, il capo delle invenzioni del Production Club Miguel Risueno ha specificato che la tuta è stata realizzata con colori sgargianti al fine di allontanare l’idea che fosse un dispositivo di protezione sanitaria. Risueno ha poi aggiunto che il ricambio d’aria al suo interno viene consentito da un respiratore N-95 con filtro sostituibile e che tutto il tessuto (realizzato in materiale antitaglio) può essere facilmente disinfettato.

La stessa casa di produzione del dispositivo ha infine motivato con le seguenti parole il processo che ha portato all’ideazione della tuta: “Alla luce del devastante impatto del coronavirus sulle aziende della musica, degli eventi dal vivo e della vita notturna, Production Club ha esteso le sue risorse creative per progettare dispositivi di protezione individuale che potrebbero essere impiegati per riunire le persone e rivitalizzare un ecosistema ricco di aziende.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora