> > Scontri tra tifosi in autostrada: arrestato tifoso ferito

Scontri tra tifosi in autostrada: arrestato tifoso ferito

Un frame degli scontri in autostrada

Dodici minivan e la polizia che ha effettuato controlli anche sul gruppo partenopeo: scontri tra tifosi in autostrada, arrestato il tifoso ferito

Ci sono novità molto imporranti nella brutta vicenda degli scontri tra tifosi in autostrada: è stato arrestato in queste ore un tifoso risultato ferito.

Da quanto si apprende ad operare è stata la Questura di Arezzo che su input della procura procede per rissa aggravata come profili penale ipotetico. 

Scontri, arrestato tifoso ferito

I media spiegano che la Questura di Arezzo ha arrestato il romanista ferito durante gli scontri sull’A1 e lo ha fatto per rissa aggravata. Si apprende inoltre che ad opera dei poliziotti sono stati ben 115 gli ultras romanisti identificati dalla polizia a Milano.

L’identificazione si era resa necessaria nei momenti concitati successivi agli scontri con i tifosi del Napoli in A1. Ma cosa era successo? 

Supporters a bordo di minivan

Che i tifosi giallorossi si erano mossi circa 15 minuti dopo i disordini a bordo di 12 minivan. E i tifosi avversari, quelli partenopei? I tifosi del Napoli erano tornati quasi tutti in direzione sud o quanto meno “la maggior parte”. Secondo le informazioni che stanno trapelando in queste ore successive a quell’episodio che nulla ha a che vedere con lo sport subito dopo la rissa sono stati identificati anche gli 80 supporters che hanno fatto rotta su Genova per la partita fra Sampdoria e Napoli.