×

Sesso all’aperto vicino alla Reggia di Caserta: coppia multata

A due giovani sorpresi a fare sesso all'aperto vicino alla Reggia di Casera è stata comminata una sanzione dai 5 ai 30 mila euro

default featured image 3 1200x900 768x576

Antonio Borrelli, il questore di Caserta, ha disposto il divieto di ritorno nel Comune di Caserta per la durata di un anno. Tale disposizione è stata emessa nei confronti dei due giovani che la notte del 28 giugno scorso, sono stati sorpresi a fare sesso all’aperto in piazza Gramsci, nelle vicinanze della Reggia di Caserta.

Il provvedimento è già stato notificato ai ragazzi da parte della Polizia. La coppia, inoltre, è già stata sanzionata con una multa dai 5 a 30 mila euro, comminata dai Carabinieri per atti osceni in luogo pubblico.

La coppia di giovani è stata identificata dai Carabinieri di zona. Si tratta di un 34enne residente a San Nicola la Strada (Caserta) e di una donna di 27 anni di Casagiove (Caserta). Alla loro identificazione si è arrivati grazie alle immagini tratte da un sistema di video sorveglianza del Comune di Caserta.

I militari hanno contestato ai due focosi amanti una sanzione amministrativa pecuniaria. Essa potrà andare da 5 mila a 30 mila euro per atti osceni in luogo pubblico. Il rapporto di sesso tra i due fu verosimilmente ripreso con il cellulare da alcuni testimoni presenti sul posto. Il video poi, come spesso succede, è stato diffuso immediatamente in rete nonché pubblicato da molte testate online.

Sesso all’aperto: la moda estiva di quest’anno

Come sappiamo, il sesso all’aperto pare essere diventato ormai una vera e propria moda estiva. Anche in Veneto due ventenni padovani dovranno pagare una multa di 10 mila euro ciascuno per essere stati sorpresi a fare sesso all’aperto del tutto nudi. Si tratta di uno dei primi effetti della depenalizzazione del reato di atti osceni in luogo pubblico. Prima il rischio era una denuncia penale e una condanna da tre mesi a sei anni di carcere.

Adesso invece la sanzione amministrativa prevista va dai 5 mila ai 30 mila euro.

La coppietta in questione si era appartata vicino a un cinema di Padova, dopo l’orario scolastico. Di fronte alla prospettiva di dover pagare un conto così salato, il giovane è andato su tutte le furie e ha pregato gli agenti di chiudere un occhio. La ragazza intanto, super imbarazzata, è scoppiata in lacrime e si è fatta venire a prendere dal padre. Il loro amore, breve ma intenso, è costato caro, anzi carissimo. A niente sono servite le proteste dei fidanzati. I due dovranno pagare. Forse dovranno anche ringraziare, per modo di dire, i vicini, che hanno chiamato i vigili quando si sono resi conto delle effusioni amorose sulla scala del cinema.

Contents.media
Ultima ora