Europa League, Lazio-Siviglia 0-1: gol di Ben Yedder
Sport

Europa League, Lazio-Siviglia 0-1: gol di Ben Yedder

Europa League
Europa League

All'Olimpico senza Immobile e Milinkovic la squadra di Inzaghi fatica a segnare. Il Siviglia vince la partita grazie a Ben Yedder

All’Olimpico la Lazio deve arrendersi. Il Siviglia passa nell’andata dei sedicesimi di Europa League. A decidere la vittoria è il gol di Ben Yedder a metà primo tempo. Nel corso della gara la squadra di Inzaghi deve fare i conti con gli infortuni di Luis Alberto, Parolo e Bastos che si aggiungono alle defezioni iniziali di Milinkovic, Immobile, Wallace e Berisha.

Situazione sotto controllo all’Olimpico per i 1.350 tifosi al seguito del Siviglia dopo la rissa nella tarda serata di mercoledì 13 febbraio nel centro di Roma tra ultrà andalusi e laziali: i tre accoltellati sono stati dimessi l’indomani dall’ospedale Santo Spirito.

Lazio-Siviglia 0-1

Al via Inzaghi inserisce Parolo al posto dell’infortunato Milinkovic. Non ha recuperato Immobile e in prima linea c’è la coppia Correa-Caicedo con Luis Alberto da mezzala. Machin si affida all’assetto con Sarabia, così Amadou parte dalla panchina. In avanti spazio ad André Silva con Ben Yedder.

Al ventiduesimo minuto di gioco il Siviglia colpisce: rapida ripartenza guidata da Escudero, sulla sinistra entra Sarabia, traversa al centro per il tocco vincente di Ben Yedder, al quinto gol in questa stagione di Europa League.

La Lazio riparte.

Solo cinque minuti più tardi sbuca Marusic davanti a Vaclik che tocca il pallone e poi spunta Kjaer a salvare a porta vuota. I biancocelesti non trovano i varchi necessari al proprio gioco. Il Siviglia si muove sicuro. Prima dell’intervallo Inzaghi fa entrare Durmisi al posto di Luis Alberto, fermato dal riacutizzarsi dei guai muscolari alla coscia. Il danese va sulla fascia sinistra e Lulic scala nel ruolo di interno.

La ripresa

In avvio di ripresa, la Lazio deve rinunciare anche Parolo che non ha superato i problemi alla caviglia, in seguito a un infortunio avvenuto nel primo tempo. Gli subentra Cataldi. Biancocelesti provano a ridare coralità e continuità alla manovra. Spagnoli reattivi e aggressivi.

Al dodicesimo minuto della ripresa un altro infortunio: si ferma Bastos per noie muscolari ed entra Luiz Felipe. L’Italo-brasiliano appena entrato tenta la conclusione a rete su punizione di Cataldi: palla fuori bersaglio.

In evidenza nuovamente André Silva che però non graffia. Alla mezz’ora Siviglia più offensivo con Promes che sostituisce Escudero. Lazio va avanti col cuore. Insiste la squadra di Simone Inzaghi: al quarantesimo colpo di testa di Radu sopra la traversa. Poi, una bordata di Leiva di poco a lato. Alla fine, il Siviglia sciupa con Vazquez e porta a casa una vittoria di misura ma molto preziosa.

Maxi rissa

Maxi rissa nella serata che precede il match. Lo scontro è avvenuto nel rione Monti, al centro di Roma. Tre le persone soccorse e trasportate in ospedale con ferite d’arma da taglio. Si tratta di due spagnoli, presumibilmente tifosi del Siviglia e di un americano. Il più grave è uno spagnolo trasportato in ospedale in codice rosso.

Europa League

Sul posto è intervenuta prontamente la polizia. La rissa fra tifosi è scoppiata intorno alle 21.30 in via Leonina e ha coinvolto circa 40 persone. I due tifosi spagnoli feriti sono stati soccorsi in un ristorante dove si erano rifugiati mentre l’americano era in strada. Sono in corso indagini per accertare la dinamica dell’accaduto e individuare i protagonisti della rissa.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.