Santa Maria di Sala, il sindaco Fragomeni: “Siamo pronti al Giro d’Italia 2019”
Sport

Santa Maria di Sala, il sindaco Fragomeni: “Siamo pronti al Giro d’Italia 2019”

Santa Maria di Sala sarà la sede di arrivo di una tappa del Giro d'Italia 2019. Il comune e l'amministrazione comunale stanno preparando questo evento.

Ci siamo. Il Giro d’Italia si avvicina sempre più. La manifestazione arriverà anche a Santa Maria di Sala, comune di 18mila abitanti in provincia di Venezia. Per l’occasione, l’intera amministrazione comunale, tutti i gruppi e le associazioni sportive della zona hanno unito le loro forze e stanno lavorando a pieno regime. Il sindaco della cittadina, Nicola Fragomeni, ci ha parlato delle sue sensazioni e emozioni in vista di questo grande evento.

Cosa comporta per Santa Maria di Sala il passaggio del Giro d’Italia nel 2019?

“E’ molto importante per il nostro comune. Siamo la zona industriale più importante della Provincia di Venezia con 730 partite iva. Abbiamo un tessuto produttivo di tutto rispetto: il Giro d’Italia ci porterà alla ribalta nazionale e internazionale. Questo perché la manifestazione è seguita da 18 paesi e 21 network televisivi e si prevede che sarà visto da un bacino di 800 milioni di persone. Per noi è un lustro perché Santa Maria di Sala, Treviso e Verona sono i tre posti scelti per il Veneto.

Un’occasione unica per far conoscere il nostro comune al mondo”.

In previsione di questo evento state preparando iniziative speciali?

“Assolutamente si. Abbiamo in arrivo una serie di manifestazioni: una riguarderà le vecchie glorie del ciclismo, da Moser a Ivan Basso. Loro faranno una loro parata prima del giro e che arriverà con tutta una scia di corridori che fanno parte delle vecchie glorie venete. Poi ci saranno tutta una serie di bersaglieri in bicicletta che faranno lungo la vita del giro tutta una serie di tappe in modo tale da spiegare a tutti che il giro passerà da Santa Maria di Sala. In più ci saranno tutte le scolaresche che saranno adibite da un mese prima con tutte le maglie rosa e saranno la punta di diamante della nostra organizzazione. Ci sarà il coro verde di Padova, ci sarà un’esposizione di biciclette a Villa Farsetti”.

Per questa manifestazione saranno coinvolti tutti gli abitanti?

“Assolutamente si, dai bambini ai più grandi. Ma anche dal punto di vista della politica: è tutto trasversale.

Stiamo remando tutti nella stessa direzione, per un unico obiettivo”.

Cosa si aspetta il vostro comune dal Giro d’Italia?

“Ci aspettiamo quella pubblicità virtuosa che serve ad impreziosire il nostro territorio, a far conoscere il nostro comune. Abbiamo molte cose da far conoscere a chi Santa Maria di Sala non sa manco cosa sia”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Ienco
Andrea Ienco, nato nel 1992 a Milano. Laureato in "Storia" con la passione per il cinema e per tutto ciò che è innovativo. Il Master in Giornalismo e i viaggi negli Stati Uniti mi hanno dato la possibilità di crescere e imparare le tecniche del mestiere.