×

Juventus, Allegri incontrerà Agnelli: “Andrà tutto nel verso giusto”

"Non c’è nessuna novità. C’è da vedersi per programmare, parlare dell’annata che è stata", ha commentato Massimiliano Allegri.

max allegri 768x510

I tifosi juventini dovranno aspettare ancora qualche settimana prima di scoprire il futuro della società bianconera. Infatti, l’incontro tra Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri andrà probabilmente in scena a fine stagione e solo dopo quell’occasione si scoprirà se l’allenatore della Juventus sarà confermato oppure se si andrà incontro ad un cambiamento.

Tantissimi sono i nomi che si accostano ai campioni d’Italia: da Guardiola a Klopp passando per un grandissimo ritorno di Antonio Conte.

La telenovela dopo la prematura eliminazione dalla Champions League è quindi destinata a continuare inesorabilmente fino alla fine del campionato. “Non c’è nessuna novità. C’è da vedersi per programmare, parlare dell’annata che è stata, delle cose che sono andate, di quelle che non sono andate e di quello che sarà l’annata prossima.

Stamattina e anche l’altro giorno ho visto il presidente: quando mi chiamerà avremo un incontro, non c’è nessun problema. Il grosso vantaggio rispetto agli altri anni è che partiamo con un mese di anticipo e c’è neppure grandissima fretta. Vedrete che andrà tutto per il verso giusto e anche l’anno prossimo la Juve sarà competitiva su tutti i fronti”, queste le parole del tecnico toscano.

Le risposte alle critiche

“Tanto tutti gli anni è sempre la stessa cosa, Allegri va via, poi sono cinque stagioni che sono qui”, così Massimiliano Allegri ha risposto all’ennesima domanda sul futuro in bianconero.

Nella conferenza stampa tenuta in occasione del derby contro il Torino il tecnico toscano ha sottolineato la volontà di rimanere sulla panchina della Juventus ancora a lungo: “Se decido di ripartire per il sesto anno è perché credo fortemente in questa squadra, nel progetto tecnico e so cosa serve per migliorare. Lo dirò anche al presidente quando io esporrò le mie idee e lui farà altrettanto. Sulle voci che circolano sbagliate voi, ma siete giornalisti e scrivete quello che sentite”.

Contents.media
Ultima ora