×

Europei, Armenia-Italia 1-3: Azzurri al comando del girone con 15 punti

Vittoria di carattere per gli uomini di Mancini contro un'ostica Armenia: domenica lo scontro con la Finlandia per tentare la fuga nel girone.

armenia italia
armenia italia

Una gara intensa quella tra l’Armenia e l’Italia, valida per le qualificazioni a Euro 2020. Una prestazione tutt’altro che brillante quella dei ragazzi di Mancini che, faticando più del previsto, riescono a portare a casa i tre punti mettendo a segno la quinta vittoria nel girone J.

Belotti rimonta lo svantaggio iniziale

Un altro importante passo verso la qualificazione per l’Italia di Roberto Mancini. Una partita non facile che ha visto gli Azzurri soffrire nel primo tempo per poi ribaltare il punteggio grazie a Belotti. Un match tirato e combattuto dal primo all’ultimo minuto, ma l’Italia riesce anche stavolta a trarre il massimo dalle difficoltà centrando l’ennesima vittoria nel girone. Che l’Armenia non sia in vena di regali lo si intuisce subito: pressione alta sui portatori di palla azzurri e gol di Karapetyan su assist di un ottimo Barseghyan.

Inutile il tentativo di Donnarumma di bloccare il preciso diagonale dell’armeno. Mancini può però ritenersi soddisfatto della reazione e del carattere dei suoi ragazzi che rispondono subito con un tiro da centro area di Bernardeschi, deviato all’ultimo da Ayrapetyan. Il pareggio azzurro è servito da Emerson e portato a casa da Belotti. Sulla scia dell’entusiasmo l’Italia alza il baricentro e sfiora il pareggio con Bernardeschi. Un primo tempo sofferto e a tratti sfortunato con la rete annullata a Belotti. La partita, però, prende un’altra piega a pochi istanti dall’intervallo grazie all’espulsione di un ingenuo Karapetyan per doppia ammonizione . Nonostante la superiorità numerica, l’Italia continua a faticare. Decisivo l’ingresso in campo di Pellegrini che svetta di testa su cross di Bonucci e piazza la palla all’angolino basso.

A chiudere i conti ci pensa il gallo Belotti con la complicità di Ayrapetyan che respinge la palla in rete con la nuca dopo il palo dell’attaccante granata. Per gli Azzurri diventa a questo punto fondamentale mantenere – e magari anche allungare – le distanze dalla Finlandia, attualmente seconda nel girone e prossima avversaria del gruppo.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche