×

Come si concluderà il campionato di serie A 2019-2020

Condividi su Facebook

È un campionato piuttosto avvincente quello che stiamo vivendo per quanto riguarda la serie A 2019-2020: quali squadre combatteranno con la Juventus?

campionato di serie A 2019-2020
campionato di serie A 2019-2020

È un campionato piuttosto avvincente quello che stiamo vivendo per quanto riguarda la serie A 2019-2020. Innanzitutto erano anni che dopo il girone d’andata non si vedeva tanto equilibrio al vertice, con squadre nuove che vanno a insidiare la capolista Juventus. Cambiano i protagonisti, dunque, ma non certo il canovaccio di questo testa a testa che vede Lazio e Inter, contendersi il ruolo di anti-Juve. L’Inter è stata forse più costante nei risultati, mentre la Lazio ha proposto un’idea di calcio convincente, al punto da riuscire a battere due volte i campioni d’Italia in carica, tra campionato e finale di Supercoppa.

La Lazio di Inzaghi insidia la Juventus di Sarri

La Lazio di Simone Inzaghi, con un attacco formidabile e una difesa coesa e ben organizzata, è una squadra capace di concedere molto poco agli avversari. Lo stesso potrebbe dirsi anche dell’Inter di Antonio Conte, formazione che forse paga qualche assenza pesante e una panchina non lunghissima, a differenza della Juventus di Maurizio Sarri. Ci sono poi da annotare Roma e Atalanta, protagoniste di un buon girone di andata, dove però è mancata qualcosa per poter avere una classifica più corta, visto che tra il quarto e il primo posto, ci sono ben 15 punti di distacco, scenario che da questo punto di vista, ci riporta alla stagione passata. Tra le sorprese e le rivelazioni di questo campionato, bisogna poi annotare anche squadre come Cagliari, Verona e Parma.

Il Cagliari di Rolando Maran, è stato protagonista di un ottimo girone d’andata, iniziato con la sorprendente vittoria al San Paolo contro il Napoli, allora allenato da Carlo Ancelotti. Approfittando del calo di ritmo di alcune squadre che ai nastri di partenza erano date come protagoniste, tra cui ad esempio il Milan, la Fiorentina e il Napoli, appunto, si sono fatte strada queste tre formazioni, dove il Parma di D’Aversa, si confermava, dopo la buona prova durante la passata stagione, mentre il Verona, neo-promossa, dopo un solo anno nella serie cadetta, è probabilmente la più grande sorpresa di questa stagione; una stagione interessante anche per quanto riguarda il settore delle scommesse sportive inerenti sia alla serie A sia alle competizioni internazionali quali la Champions League e l’Europa League, dove i pronostici vengono spesso disattesi, grazie a risultati imprevedibile che rendono questi tornei molto interessanti e spettacolari per gli appassionati di calcio internazionale.

Per quanto riguarda il campionato bisogna dire che quest’anno il Verona di Juric, è stato capace di avere maggiore coesione e continuità nei risultati, a differenza di squadre come Fiorentina, Bologna, Udinese e Sassuolo. C’è poi da dire del Milan di Stefano Pioli, allenatore subentrato a Marco Giampaolo, dopo poche giornate, il quale ha saputo lavorare e infondere una buona idea tattica e di gioco ai rossoneri, i quali appaiono in netta ripresa, rispetto all’inizio del girone di andata.

Il Napoli di Gattuso e la sfida Champions con il Barcellona di Messi

Lo stesso potrebbe forse dirsi anche per il Napoli di Gennaro Gattuso, squadra che dopo il successo in casa contro la capolista Juventus, potrebbe ritrovare assieme al gioco, anche una classifica più adeguata, rispetto alla rosa a disposizione che il club di Aurelio De Laurentiis, può esprimere. C’è però da risalire la china e soprattutto andare a vedere come andranno le cose con il doppio confronto in Champions contro i campioni del Barcellona, capitanato da Lionel Messi.

In teoria, dopo le vittorie in Coppa Italia contro la Lazio e in campionato contro la Juventus, la stagione del Napoli di Gattuso, potrebbe ricominciare da questo punto; in senso positivo si spera. La stagione resta ancora lunga, e non è facile individuare la trama di un campionato imprevedibile e spettacolare in termini di risultato, di gioco e di prestazioni.

Nato a Milano, classe 1998, studia Statistica e Gestione delle Informazioni alla Università Bicocca di Milano. Ha collaborato con gli uffici stampa di di diverse casa automobilistiche, italiane ed estere, estere e nazionali. Attualmente è Content Supervisor di MotoriMagazine.it, il magazine di automotive di Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alessandro Paladini

Nato a Milano, classe 1998, studia Statistica e Gestione delle Informazioni alla Università Bicocca di Milano. Ha collaborato con gli uffici stampa di di diverse casa automobilistiche, italiane ed estere, estere e nazionali. Attualmente è Content Supervisor di MotoriMagazine.it, il magazine di automotive di Notizie.it.

Leggi anche