×

Trentino Alto-Adige, terremoto di magnitudo 2.9 in provincia di Trento

L’Ingv ha registrato una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 ad Ala, in provincia di Trento, in Trentino Alto-Adige, avvenuta alle ore 21:05.

terremoto ala 768x512

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 ha fatto tremare la terra in provincia di Trento, nel Trentino Alto-Adige. Il fenomeno sismico è stato registrato dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle ore 21:05:37. L’epicentro è stato individuato in corrispondenza del comune di Ala mentre l’ipocentro è stato calcolato a una profondità di 12 chilometri.

Trentino Alto-Adige, terremoto di magnitudo 2.9 in provincia di Trento

Nella prima serata di martedì 28 settembre, alle 21:05:37 ora italiana, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha rilevato una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 in prossimità di Trento, nel Trentino Alto-Adige.

Il terremoto di magnitudo 2.9, sulla base delle informazioni diramate dall’Ingv, ha avuto un epicentro localizzato a 2 km a Nord-Est del comune di Ala, in provincia di Trento, mentre l’ipocentro ha avuto una profondità pari a 12 chilometri.

Per quanto riguarda le coordinate geografiche del sisma registrato nel Trentino, sono state indicate una latitudine pari a 45.768 e una longitudine pari a 11.028.

La scossa, la cui entità viene descritta nella scala Richter come un episodio “molto leggero”, non ha provocato danni a cose o persone.

Trentino Alto-Adige, terremoto di magnitudo 2.9 in provincia di Trento: caratteristiche

Il terremoto di magnitudo 2.9, avvenuto in provincia di Trento e individuato presso la Sala Sismica INGV-Roma, si è concentrato soprattutto nell’area settentrionale e orientale del comune di Ala.

Il fenomeno è stato avvertito in modo lieve, specialmente nei comuni situati entro 20 chilometri dall’epicentro.

A questo proposito, tra i comuni situati entro 20 chilometri dall’epicentro del sisma, figurano Vallarsa (TN) a 7 chilometri di distanza; Avio (TN), a 8 chilometri di distanza; Brentonico (TN), a 8 chilometri di distanza; Mori (TN), a 10 chilometri di distanza; Trambileno (TN), a 12 chilometri di distanza; Rovereto (TN), a 13 chilometri di distanza; Isera (TN), a 13 chilometri di distanza; Erbezzo (VR), a 14 chilometri di distanza; Ronzo-Chienis (TN), a 15 chilometri di distanza; Terragnolo (TN), a 16 chilometri di distanza; Bosco Chiesanuova (VR), a 16 chilometri di distanza; Nogaredo (TN), a 16 chilometri di distanza; Brentino Belluno (VR), a 16 chilometri di distanza; Nago-Torbole (TN), a 16 chilometri di distanza; Villa Lagarina (TN), a 17 chilometri di distanza; Sant’Anna d’Alfaedo (VR), a 17 chilometri di distanza; Ferrara di Monte Baldo (VR), a 17 chilometri di distanza; Volano (TN), a 17 chilometri di distanza; Malcesine (VR), a 17 chilometri di distanza; Recoaro Terme (VI), a 17 chilometri di distanza; Pomarolo (TN), a 18 chilometri di distanza; Nomi (TN), a 18 chilometri di distanza; Valli del Pasubio (VI), a 18 chilometri di distanza; Posina (VI), a 18 chilometri di distanza; Limone sul Garda (BS), a 19 chilometri di distanza; Velo Veronese (VR), a 19 chilometri di distanza; Calliano (TN), a 19 chilometri di distanza; Selva di Progno (VR), a 19 chilometri di distanza; Riva del Garda (TN), a 20 chilometri di distanza; Roverè Veronese (VR), a 20 chilometri di distanza; Folgaria (TN), a 20 chilometri di distanza.

Trentino Alto-Adige, terremoto di magnitudo 2.9 a Trento: città con più di 50.000 abitanti

Tra le città con più di 50.000 abitanti situate entro 100 km dall’epicentro del fenomeno, infine, il sisma è stato localizzato dall’INGV a 34 km a sud di Trento; a 37 km a nord di Verona; a 47 km a nord over di Vicenza; a 68 km a est di Brescia; a 77 km a nord ovest di Padova; a 85 km a sud ovest di Bolzano; a 95 km a ovest di Treviso; a 99 km a nord ovest di Rovigo.

Contents.media
Ultima ora