A Prato “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”.

A Prato “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”

Cultura

A Prato “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”

“Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo
“Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo

Fino al prossimo 29 Aprile 2018 a Prato, presso il Museo del Tessuto, la mostra dal titolo: “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”.

Dal 14 Maggio 2017 fino al 29 Aprile 2018 a Prato, presso il Museo del Tessuto, si svolge la mostra dal titolo: “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”. In mostra, il visitatore potrà ammirare almeno un centinaio di lavori, tessuti, capi d’abbigliamento femminili e maschili, porcellane, accessori moda. Tra gli accessori spiccano in primo luogo scarpe, bottoni, guanti, copricapi. Non mancano certamente i vari dipinti e incisioni di quel periodo che testimoniano in modo attento e puntuale tutto ciò che succede durante il periodo del Settecento europeo. Il visitatore si troverà immerso nel mondo fashion ed elegante del Settecento Europeo respirando un clima particolare.

Durante la mostra, vengono narrati i significativi e principali passaggi di stile che si susseguono in questo periodo storico, passando dall’esotismo, continuando coi “capricci” caratterizzati della prima metà del secolo fino ad arrivare alle forme classiche austere dell’ornato neoclassico.

Se amate la moda e l’arte, l’appuntamento di Prato è da non perdere. La rassegna segue i seguenti orari: dal martedì al giovedì dalle ore 10 fino alle ore 15, il venerdì e il sabato dalle ore 10 fino alle ore 19 e infine la domenica dalle ore 15 fino alle ore 19; ricordiamo ai visitatori che la giornata di chiusura della mostra è il lunedì. Per ulteriori informazioni in merito alla mostra “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”, potete visionate il seguente link: http://www.museodeltessuto.it

Fonte Foto: museodeltessuto.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche