×

Al Bano dice no ad AstraZeneca: “Della mia pelle ne rispondo io”

Al Bano Carrisi ha spiegato perché non si sottoporrà al vaccino AstraZeneca contro il Coronavirus.

Al Bano Astrazeneca
Al Bano Astrazeneca

Molto presto Al Bano Carrisi dovrà sottoporsi al vaccino anti-Covid ma lui stesso ha dichiarato che, se si tratterà di AstraZeneca, non vi si sottoporrà.

Al Bano e AstraZeneca: la confessione

Pur riconoscendo nei vaccini l’unico modo per uscire dall’emergenza sanitaria quanto prima, Al Bano Carrisi ha affermato che non si sottoporrebbe al vaccino AstraZeneca.

Il cantante ha dichiarato che qualora dovessero chiamarlo per sottoporsi ad AstraZeneca rimanderà la sua questione a quando potrà sottoporsi a un altro vaccino (come Pfizer o Sputnik). “Sono i fatti che determinano le notizie. Ho amici che hanno avuto la febbre a 41 per una settimana. Ho letto e ho deciso. A parlarne si rischia di essere fraintesi, io sono per il vaccino, ma Pfizer o Sputnik”, ha dichiarato il cantante di Cellino San Marco, e ancora: “Sulla mia pelle ne rispondo io e quindi aspetterei un altro turno.

Ma non voglio influenzare nessuno”, ha ammesso in merito alla questione il famoso cantante.

Per il momento in Italia non è possibile scegliere a quale vaccino sottoporsi, e pertanto il cantante – che ha 77 anni – potrebbe davvero dover rinviare la sua vaccinazione (e senza dubbio la sua scelta farà discutere). Di recente Al Bano è finito nell’occhio del ciclone anche per aver espresso la sua ammirazione verso Vladimir Putin. Fin dall’inizio dell’emergenza Coronavirus il cantante si è espresso sulle tematiche legate alla crisi e alle vaccinazioni, senza nascondere quanto l’emergenza abbia influito sul suo lavoro e sulla sua tenuta agricola.

Lui e Loredana Lecciso hanno trascorso la quarantena insieme ai figli nella tenuta del cantante a Cellino San Marco.

Contents.media
Ultima ora