×

Anna Safroncik e il dramma di Chernobyl che lei ha già vissuto

L'attrice divisa fra il sollievo di avere suo padre a casa con lei e l'orrore per l'Ucraina, Anna Safroncik e il dramma di Chernobyl che lei ha già vissuto

Anna Safroncik

Anna Safroncik e il dramma di Chernobyl che lei ha già vissuto, un dramma che ha voluto ripercorrere non senza emozione a Verissimo. Nello studio di Silvia Toffanin l’attrice ha ripercorso il dramma della fuga dalle case sotto la minaccia di una catastrofe nucleare, ed oggi avviene lo stesso in un clima di guerra.

Anna ha anche raccontato del viaggio della speranza di suo padre. E ha detto: “Ho tirato un sospiro di sollievo solo qualche giorno fa quando è arrivato a casa mia. Abbiamo vissuto il dramma di farlo scappare da sotto le bombe”. 

Anna Safroncik e il dramma di Chernobyl: “Sta ricapitando”

E poi: “A me sta ricapitando, mi trema la voce. Io l’ho vissuto quando è successo a Chernobyl con persone costrette ad abbandonare le proprie case, speravo che questo scempio non accadesse più”.

Poi Anna ha continuato: “Sono ancora sconvolta. Almeno ho la gioia di avere mio papà e sua moglie sul mio divano e ora mi posso occupare delle altre persone. Il mio telefono è un centralino. Grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato a portare papà in salvo”. 

Il cellulare “che trema” per le esplosioni

Poi la Safroncik ha parlato delle sue sensazioni: “Da un momento all’altro ti vedi la tua scuola in frantumi, io lì ho studiato.

E poi c’è il freddo, chi rimane fuori congela. Mio padre ha pensato che sarebbe morto di polmonite. Lui è partito il lunedì all’alba perché prima sparavano ovunque”. Infine Anna ha chiosato: “Per fortuna si possono fare ancora le video chiamate, ma con questo cellulare che trema perché ci sono le bombe e tu non sai cosa fare”. 

Contents.media
Ultima ora