×

Brexit news: secondo il Times l’accordo tra UE e UK è al 90%

Condividi su Facebook

Brexit news: secondo alcune fonti riportate dal Times, l'accordo di divorzio tra UE e UK avrebbe raggiunto il 90% sugli accordi preliminari.

Brexit news: giornata cruciale per Theresa May, oggi a colloquio con i vertici delle istituzioni UE sul fronte della negoziazioni sulla Brexit. Oggi si terrà il colloquio nella capitale belga con Jean-Claude Juncker e Donald Tusk. Secondo alcune fonti riportare dal Times, l’accordo tra UE e UK avrebbe raggiunto il 90%.

Un risultato brillante secondo la May. La cifra riguarda lo scioglimento di alcuni nodi. Tra questi 1) il conto del divorzio tra UE e UK. 2) i diritti dei cittadini UE in Inghilterra e 3) i confini tra UK e Irlanda. Questi sono i nodi principali che hanno interessato le ultime settimane delle trattative. Sono punti preliminari, che una volta risolti, permetteranno di passare alla fase 2 delle trattative sulla Brexit.

Fase 2 che interesserà maggiormente i rapporti commerciali tra UE e UK.

Ad aver fornito la “soffiata” al Times inglese, un funzionario di grado anziano della UE.

Brexit News

Brexit News. Ma perché la trattativa è ferma al 90%? Cosa blocca il pieno raggiungimento dell’accordo preliminare tra UE e UK? Se su i primi due punti preliminari (conto del divorzio e diritti cittadini UE) un accomodamento tra le parti si è trovato, lo stesso non può dirsi sul punto 3.

Infatti la spinosa questione dei confini tra UK e Irlanda (formalmente membro UE) potrebbe far saltare in aria l’intero accordo. Restano forti infatti le frizioni e gli sconti tra Dublino e Londra. Frizioni che potrebbero arrestare le trattative tra le parti se non addirittura azzerarle completamente.

Questi scontri sono stati giudicati come un segno di debolezza all’interno del partito conservatore (Tory), partito della stessa May. I suoi membri si dicono poco soddisfatti per il modo in cui le trattative stanno venendo condotte.

Si lamentano del poco polso dimostrato dalla May su questioni di vitale importanza per il Regno Unito. Ultimo smacco che rinfacciano al Primo Ministro, quello di aver concesso alla Corte Europea di Strasburgo una proroga. Proroga che riguarda la giurisdizione della Corte di Strasburgo sul suolo del Regno Unito. Un’eccesso secondo l’ala ultraconservatrice dei Tory.

Nonostante le polemiche che la circondano, oggi sarà una giornata impegnata per Theresa May e il suo governo.

L’apertura delle trattative prevista per le giornate di oggi potrebbe portare al risolvimento del terzo nodo. Se ciò avvenisse verrebbero rispettati i tempi tecnici previsti per formalizzare la Brexit. Un risultato sicuramente ben gradito dalle parti in causa. Se risultati dovessero essere raggiunti nel corso della giornata, la May potrebbe giovarsi di un piccolo successo che potrebbe aiutarla a risollevare l’immagine del suo governo, giudicato non troppo felicemente a causa della continua instabilità e dei recenti scandali. Come a dire, una ventata di aria fresca, che sicuramente avrebbe un suo peso discreto nei sondaggi e forse anche nelle prossime elezioni. Mosse da non sottovalutare, proprio in un periodo così politicamente turbolento e così controverso del Vecchio Continente.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.