Canone Rai 2018, tutte le regole per l'esenzione - Notizie.it
Canone Rai 2018, tutte le regole per l’esenzione
News

Canone Rai 2018, tutte le regole per l’esenzione

Canone Rai 2018

Sono state rese note tutte quelle che sono le regole da osservare per tutti coloro che vogliono ottenere l'esenzione del canone Rai 2018.

Sono state rese note tutte quelle che sono le regole da osservare per quanto riguarda l’esenzione del canone Rai 2018. In particolar modo, coloro che non possiedono un apparecchio televisivo e che dunque non devono pagare il canone, dovranno presentare la domanda entro il 31 dicembre. Oppure entro il 20 dicembre nel caso in cui scelga di fare la richiesta attraverso posta cartacea. In ogni caso, il modello di dichiarazione lo si può trovare online.

Canone Rai 2018

Ufficialmente c’è tempo fino al 31 gennaio 2018 per comunicare all’Agenzia delle Entrate che non si possiede un apparecchio televisivo. Considerato però che la prima rata del canone Rai 2018 scatta a partire già dal mese di gennaio, allora per evitare l’addebito (per poi ritrovarsi a richiedere un rimborso) è consigliabile presentare la dichiarazione di esenzione entro fine dicembre. Meglio entro il 20 dicembre se si sceglie di presentare questa domanda in forma cartacea.

In alternativa, invece, alla posta tradizionale si avrà l’opportunità di utilizzare il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, che è disponibile online.

Alla base di questo sistema c’è la Legge di Stabilità del 2016, che ha introdotto quella che è stata definita come “presunzione di detenzione dell’apparecchio tv”. In altre parole, basta possedere un’utenza elettrica affinchè per l’Agenzia delle Entrate si possegga automaticamente anche un televisore, vedendosi poi addebitato sulla bolletta il pagamento del canone Rai per uso privato. Come comunicato dalla stessa Agenzia delle Entrate, per superare e per evitare questo addebito in bolletta, tutti i cittadini che non possiedono un televisore allora dovranno presentare una dichiarazione sostitutiva, che testimoni che in nessuna delle abitazioni in cui si possieda un’utenza elettrica sia presente un apparecchio tv. Nemmeno da un altro componente della famiglia.

Tale comunicazione può essere effettuata anche da parte di un erede, con l’obiettivo di dichiarare che nella casa in cui l’utenza elettrica è ancora temporaneamente intestata ad un soggetto detenuto, in realtà non è presente alcun apparecchio tv.

Le regole

Come bisogna fare dunque per poter ottenere l’esenzione del canone Rai 2018? Il modello di dichiarazione sostitutiva di cui abbiamo parlato in precedenza è disponibile sia sul sito internet della Rai che su quello dell’Agenzia delle Entrate.

Nel caso in cui non c’è la possibilità di un invio telematico, è prevista la presentazione del modello tramite servizio postale, insieme ad un documento di riconoscimento valido. E’ necessario inviare la richiesta in un plico raccomandato senza busta al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Ma non solo. La dichiarazione sostitutiva può essere presentata anche attraverso posta elettronica certificata. La dichiarazione di non detenzione avrà una validità totale di un anno. In conclusione: coloro che non possiedono un apparecchio tv e che dunque non devono pagare il canone dovranno presentare la richiesta di esenzione entro e non oltre il 31 dicembre. Se invece si decide di inviare tale richiesta per via cartacea, allora la scadenza è fissata entro il 20 dicembre.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Samsung Mg23f302tak Nero
119 €
159 € -25 %
Compra ora
Imperia 650 Macchina per la pasta elettrica macchina per pasta e ravio
73.49 €
129.9 € -43 %
Compra ora
Samsung T560 Tab Nero - Black 9.6 Wifi 8GB
133 €
Compra ora
Kobo Aura 2nd Edition
99.99 €
119 € -16 %
Compra ora