×

Come smettere di sentirsi in colpa dopo aver mangiato

default featured image 3 1200x900 768x576

Il senso di colpa dopo aver mangiato può essere dovuto a vari fattori: disordini alimentari, aver mangiato troppo, paura di ingrassare o semplicemente malessere per il senso di pienezza. Se vi sentite in colpa alla fine dei pasti, potete sviluppare uno stato di ansia quando iniziate a mangiare o quando mangiate troppo.

Per eliminare il senso di colpa, dovete conoscere le cause che lo scatenano e lavorare su di esse per risolvere il problema. Sebbene eliminare le sensazioni negative sia utile, è bene mangiare in modo sano e fare esercizio fisico, così da risolvere parte del senso di colpa su base giornaliera.

weight management body image119

Istruzioni

1 Tenete un diario da compilare ogni volate che finite di mangiare.

Scrivere come vi sentite vi aiuta a riconoscere le sensazioni e a trovare il modo di affrontarle.

2 Andate da un terapeuta una volta a settimana per discutere il vostro senso di colpa. Egli vi informerà sui metodi salutari per affrontare tale sensazione e vi fornirà l’opportunità di parlare di questo problema.

3 Fate esercizio fisico ogni giorno per 30-60 minuti. L’attività fisica brucia calorie e vi aiuta a sentirvi meno ansiosi in merito a ciò che mangiate.

4 Mangiate piccoli pasti per evitare il senso di pienezza, soprattutto se è quest’ultimo a provocare il senso di colpa. Mangiate liberamente quando sentite di avere fame, ma smettete appena vi sentite soddisfatti.

5 Mangiate alimenti salutari e non lavorati, ricordando a voi stessi che vi state semplicemente nutrendo con cibi che servono al corpo per funzionare correttamente.

6 Bevete molta acqua, in modo da favorire una digestione rapida, facendovi sentire sazi più rapidamente.

7 Fate qualcosa che vi piace dopo ogni pasto per distrarvi dai pensieri e dalle sensazioni negative. Per esempio, se vi piace cantare, cantate dopo ogni pasto fino a quando il senso di colpa è passato.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora