×

Vuole vendere il figlio in spiaggia, la mamma: “Non è vero niente”

La mamma è andata a trovare il piccolo ma continua a difendere il marito, sospettato per aver venduto suo figlio: "Non è vero".

figlio spiaggia

Su una spiaggia ad Ostia hanno tentato di vendere il figlio per prestazioni sessuali. La mamma del bambino, Samanta, 18 anni, ha incontrato il piccolo di 3 anni ricoverato in buone condizioni di salute all’ospedale Grassi di Ostia. Il minorenne si starebbe riprendendo dallo choc di aver visto il padre in manette.

Secondo la famiglia del 23enne le accuse sono infondate, anzi frutto di un “fraintendimento”.

Tenta di vendere il figlio sulla spiaggia

Samanta, ragazza di 18 anni, è la mamma del bimbo che il padre ha provato a vendere sulla spiaggia di Ostia per delle prestazioni sessuali. Il piccolo, ricoverato all’ospedale G.B Grassi, ha incontrato la madre mentre i servizi sociali, che seguono il caso, stanno valutando se allontanarlo o no dalla famiglia.

Il piccolo, originario di Ardea, vive, in condizioni di povertà, con la sua famiglia rom. Nel nucleo famiglia ci sono altri minori.

La mamma del piccolo si è sottoposta al tampone prima di vedere il figlio. Accompagnata da Patrizia, la nonna paterna del bambino, ha portato qualche regalo per rassicurarlo, anche se non è semplice spiegare cos’è successo.

Il marito, Amedeo, è stato arrestato con l’accusa di aver tentato di vendere il figlio per prestazioni sessuali in cambio di pochi euro.

“Non ha fatto nulla, non è vero quello che dicono e quando sarà tutto chiarito ci dovranno chiedere scusa – dicono dalla famiglia -. Amedeo vuole bene al bambino, tutti noi gliene vogliamo”.

Contents.media
Ultima ora