×

Vaccino anti-Covid: istituito Comitato scientifico per sorveglianza

Il Comitato resterà in carica per due anni ma potrà essere modificato a seconda della pandemia e della campagna vaccinale.

Vaccino
Vaccino

L’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha deciso di istituire il Comitato scientifico per la sorveglianza dei vaccini anti-Covid, in accordo con il ministero della Salute e il Commissario Straordinario per l’emergenza. Il comitato rimarrà in carica per due anni e potrà essere modificato o rinnovato a seconda dell’evoluzione della pandemia e all’andamento della campagna vaccinale.

Comitato scientifico per il vaccino

Garantirà una sorveglianza attiva sulla sicurezza di tutti i vaccini Covid-19 che arriveranno in Italia. È composto da esperti di alto profilo e provata indipendenza scientifica” ha spiegato Nicola Magrini, direttore generale dell’Aia. Lo scopo del Comitato scientifico per la sorveglianza dei vaccini contro il Covid è di “coordinare le attività di farmacovigilanza e collaborare al piano vaccinale relativo all’epidemia Covid-19, svolgendo una funzione strategica di supporto scientifico all’Aifa, al ministero della Salute e al Sistema sanitario nazionale“.

Gli esperti che sono stati nominati sono: Vittorio Demicheli, epidemiologo e presidente; Nicola Magrini, farmacologo, direttore dell’Aifa e vicepresidente; Maurizio Bonati, epidemiologo-pediatra; Donato Greco, epidemiologo; Stefania Salmaso, epidemiologo; Rodolfo Saracci, epidemiologo, Guido Forni, immunologo; Angela Stantoni, immunologa; Giovanna Zanoni, immunologa clinica; Giorgio Palù, virologo e presidente Aifa; Carlo Pini, biologo; Francesco Salvo, farmaco-epidemiologo; Miriam Sturkenboom, farmaco-epidemiologia e Eva Benelli, giornalista scientifica.

Alle attività del Comitato scientifico, come si legge nella nota, collaboreranno anche degli osservatori scelti dalle varie istituzioni nazionali e regionali coinvolte nella pianificazione e nella gestione della campagna di vaccinazioni, con il compito di garantire informazioni complete e tempestive.

Sono Giuseppe Ippolito dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma; Franco Locatelli del Consiglio Superiore di Sanità, Patrizia Popoli dell’Istituto Superiore di Sanità e Commissione Tecnico-Scientifica Aifa; Giovanni Rezza del Ministero della Salute; Silvia Mancini dei Medici Senza Frontiere; Antonio Gaudioso di Cittadinanzattiva. La Commissione Salute della Conferenza Stato-Regioni sceglierà un osservatore successivamente.

Contents.media
Ultima ora