×

Francia, padre arrestato: nutriva i figli solo con Coca Cola

Maltrattava i figli picchiandoli e nutrendoli solo con Coca Cola. Il padre passerà tre mesi di carcere, i bambini sono in un centro di accoglienza.

bambino
bambino

L’unico alimento che i bambini conoscevano era la Coca Cola che ogni giorno bevevano al posto di una normale ed equilibrata dieta. I due fratellini di tre e quattro anni di Limoges, in Francia, sono stati salvati giusto in tempo dal padre alcolizzato e violento.

Per il padre è scattata una condanna a tre mesi di reclusione per maltrattamenti sui minori, mentre i bambini sono stati affidati a un centro di accoglienze.

Nutriti con la Coca Cola: le conseguenze

In quella casa non conoscevano l’amore. In quella casa non c’era nulla, non c’erano giocattoli, dormivano su un materasso senza una coperta per ripararsi dal freddo, e non c’era un frigorifero. I due fratellini non sapevano distinguere la carne dalle verdure e identificare altri cibi, conoscevano solo la Coca Cola e la violenza del padre che si scatenava su di loro e sulla madre.

Quando i servizi sociali sono intervenuti il 26 ottobre 2018, per il padre sono scattate subito le manette e la condanna per maltrattamenti dopo che ai bambini erano caduti diversi denti, erosi dalla Coca Cola stessa. I bambini sono stati trovati in condizioni critiche, con un fisico ridotto in uno stato di debilitazione: il più grande era privo di sette denti, marci a causa del troppo zucchero assunto, il più piccolo era diventato muto.

Affidati a un centro di accoglienza, ora i bambini sono sotto le cure dei medici e degli psicologi per cercare di guarire dei numerosi disturbi sviluppati a seguito degli anni di vita, se così si può definire, con il padre. Gli esperti assicurano che servirà un lunghissimo periodo di cure psicologiche e alimentari prima di riportare i due fratellini a una situazione di normalità.

Spendeva tutto in alcol: la famiglia ridotta alla fame

Da tempo la famiglia era aiutata con i sussidi statali, ma durante le indagini è emerso che il padre (la cui identità rimarrà segreta per proteggere la privacy dei bambini) da tre anni spendeva tutti i soldi ricevuti in bevande alcoliche, riducendo letteralmente l’intera famiglia alla fame. Ma non si limitava soltanto a bere. Da molto tempo il padre era solito picchiare la compagna e i figli. “Era una situazione di degrado totale – ha detto Carole Papon, rappresentante legale dell’associazione francese vittime 87 – della cui gravità il padre non sembra neanche rendersi conto: l’unica sua preoccupazione era quella di comprare alcolici e ubriacarsi”. Non sembra per lui un problema che i bambini avevano come unica fonte di nutrimento la famosa bibita gassata. Ora dovrà scontare tre mesi in carcere, ma gli inquirenti assicurano che, una volta scontata la pena, sarà per lui difficile riavere la custodia dei figli. Il processo di riabilitazione dei bambini sarà molto lungo e sicuramente avverrà lontano dal padre.

Contents.media
Ultima ora