×

Il nuovo sindaco di Lione contrario alla Tav: “Inutile e sbagliata”

I sostenitori del movimento No-Tav hanno un nuovo alleato: si tratta del sindaco di Lione.

tav sindaco lione

Un nuovo alleato per gli appartenenti al Movimento No Tav sulla Torino-Lione. Da anni, infatti, il progetto dell’alta velocità per collegare Italia e Francia tiene banco infiammando, spesso e volentieri, il dibattito politico. Nell’agosto 2019, per esempio, fu una delle gocce che fece cedere la maggioranza giallo-verde con lo scontro Salvini – Movimento 5 Stelle.

Adesso, dopo le nuove elezioni in Francia, ci sono diversi esponenti politici che reputano l’opera sbagliata e dannosa.

Tra questi, fortemente contrari alla Tav, si segnala la presenza del nuovo sindaco di Lione, Gregory Doucet che in un’intervista a La Stampa ha definito il progetto: “Inutile e dannoso. Un dispendio inutile di risorse economiche”. La Francia, del resto, sta seguendo una linea improntata alla sostenibilità ambientale. Anche perché il primo cittadino francese sostiene che una linea ferroviaria tra Lione e Torino ci sia già e che sia meglio rinforzare quella piuttosto che pensare a nuovi investimenti.

Tav, la bocciatura del sindaco di Lione

Secondo Gregory Doucet, infatti, la linea ferroviaria presente tra Torino e Lione va più che bene: “È su quella che dovremmo investire. La Francia ha iniettato troppi pochi fondi sul trasporto merci su rotaia a livello nazionale. E ora vogliono farci credere che con la Tav rilanceremo l’attività. Ma è assurdo”. Ma il progetto è già in fase avanzata.

Nonostante ciò, il sindaco di Lione ribadisce ancora una volta la sua contrarietà e rilancia: “Non bisogna insistere su un progetto sbagliato.

È la scelta peggiore. Bisogna fermare la Tav”. Questa, però, resta solo un’opinione poiché a decidere dovranno essere Parigi e Roma, secondo le materie di competenza.

Contents.media
Ultima ora