×

È morto John Lewis, icona dei diritti civili negli Stati Uniti

La Camera Usa ha confermato che John Lewis è morto all'età di 80 anni: era un simbolo della non violenza.

john lewis morto martin luther king

È morto all’età di 80 anni John Lewis, storico attività per la non violenza e i diritti civili negli Usa nonché attuale Camera dei Rappresentanti. Lewis marciò anche al fianco di Martin Luther King. Da tempo soffriva di cancro al pancreas.

La notizia della sua morte è stata confermata anche dalla portavoce della Camera Nancy Pelosi: “L’America piange la morte di uno dei più grandi eroi della sua storia”.

John Lewis è morto: l’annuncio

John Lewis, morto all’età di 80 anni, aveva annunciato il 29 dicembre scorso di essere malato di cancro al pancreas. Aveva promesso di combattere il tumore con la stessa passione con cui combatteva le ingiustizie: “Sono stato in una sorta di lotta, per la libertà, l’uguaglianza, i diritti umani fondamentali, per quasi tutta la mia vita”.

Le leggi di Jim Crow

Lewis è sempre stato in prima linea per combattere e mettere fine alle cosiddette “leggi di Jim Crow” promulgate negli Usa per mantenere la segregazione razziale. Tipico esempio di leggi del genere la separazione tra bianchi e neri nelle scuole pubbliche e sui mezzi di trasporto. Lewis era uno degli oratori della storica marcia su Washington per Jobs and Freedom nel 1963.

Il caso di George Floyd

Ultimamente John Lewis aveva anche commentato le manifestazioni in corso negli Stati Uniti dopo l’uccisione dell’afroamericano George Floyd per mano della polizia a Minneapolis. “È stato molto commovente – aveva dichiarato Lewis – vedere centinaia di migliaia di persone provenienti da tutta l’America scendere in strada. Questa volta non si potrà tornare indietro”.

Contents.media
Ultima ora