×

Germania, ministro dell’Economia: “Voucher al posto dei regali di Natale”

Altmaier, il ministro dell'economia tedesco, invita i propri connazionali, a scambiarsi dei voucher per Natale, anzichè i classici regali.

il ministro tedesco spinge per i voucher come regalo natalizio

Il ministro tedesco per l’economia, Altmaier, ha consigliato ai cittadini tedeschi, di scambiarsi dei voucher al posto dei classici regali di Natale.

Altmaier: “Voucher al posto dei regali di Natale”

In Germania si teme che il Natale possa spingere i cittadini tedeschi, alla corsa all’ultimo regalo, come in effetti è accaduto in Italia nel fine settimana del 13 dicembre, con assembramenti vari e rischio di un aumento dei contagi.

Ecco allora che il ministro tedesco dell’economia, Peter Altmaier, ha deciso di dare una dritta ai suoi connazionali e di spingerli a scambiarsi invece dei voucher, che potranno essere usati anche in seguito, anzichè acquistare i classici regali di Natale.

Tutto nasce dalla necessità di evitare che, con il nuovo lockdown in vigore dal 16 Dicembre sino al 10 Gennaio, si possano verificare corse per i regali. Da qui le parole di Altmaier, rilasciate al quotidiano Bild, nel quale invita ad acquistare dei buoni regalo, da poter usare nel perido successivo al lockdown nazionale, senza che si vengano a creare assembramenti per gli acquisti natalizi, che in questo caso, sarebbero concentrati nell’arco di due giorni, visto che dal 16 Dicembre tutte le attività non essenziali, saranno chiuse, scuole comprese.

“Vorrei che le persone comprassero solo ciò di cui hanno veramente bisogno in termini di cibo”- ha dichiarato Altmaier “Riguarda la salute di molti. Prima avremo sotto controllo queste infezioni, meglio sarà per tutti. Meglio fare dei buoni come regali di Natale, che possono poi essere riscattati quando i negozi saranno riaperti” anche se al momento nessuno sa prevede con certezza quando” ha sottolineato il ministro.

Non tutti concordano con il nuovo lockdown

Non tutti sono favorevoli al nuovo lockdown, e stiamo parlando delle associazioni di categoria che saranno colpite dalle nuove chiusure. Secondo i commercianti infatti -“Potrebbe esserci un aumento del numero di clienti ma molti sicuramente modificheranno i loro piani e comunque negli ultimi mesi i negozianti hanno anche dimostrato di saper far rispettare le norme anticontagio”.

Contents.media
Ultima ora