×

Funivia Mottarone, causa dell’incidente: forse un malfunzionamento della ganascia frenante

Un malfunzionamento della ganascia frenante potrebbe essere la causa del crollo della funivia Mottarone. Ricostruita la dinamica dell'incidente.

Funivia Mottarone

Un malfunzionamento della ganascia frenante potrebbe essere la causa del crollo della funivia Mottarone. La dinamica dell’incidente è stata ricostruita dai vigili del fuoco. Nel crollo hanno perso la vita 14 persone.

Funivia Mottarone: la terribile tragedia

Sono emersi nuovi terribili dettagli sull’incidente che è avvenuto sul Mottarone, nella zona di Stresa, dove 14 persone sono morte a causa del crollo della funivia.

La Procura di Verbania sta indagando per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose. Ancora da verificare eventuali reati colposi di attentato alla sicurezza dei trasporti. A ricostruire quello che è accaduto al momento della tragedia sono stati i vigili del fuoco di Verbania. Ai microfoni di Non è l’arena, programma televisivo condotto da Massimo Giletti, hanno raccontato cosa è successo nella drammatica domenica 23 maggio. Non è ancora possibile stabilire con certezza le cause che hanno scatenato l’incidente, ma i vigili del fuoco sono riusciti a ricostruire la dinamica.

Funivia Mottarone: cosa è accaduto

L’attenzione è stata puntata sul tratto finale della corsa dell’impianto a fune, dove si determina il massimo sforzo della fune traente, che sembra essere proprio quella che ha ceduto. La cabina, a causa della pendenza, è tornata indietro e ha conquistato sempre più velocità, fino a quando è avvenuta la tragedia. “Quando ha incontrato il pilone probabilmente è uscita dall’appoggio della carrucola e di conseguenza è caduta al suolo” ha spiegato il comandante dei vigili del fuoco di Verbania, che ha sottolineato che si tratta di una ricostruzione ipotetica della dinamica dell’incidente.

Per riuscire a stabilire con certezza le cause della tragedia sarà necessaria una perizia. Il procuratore Olimpia Bossi ha parlato anche della notizia del cavo che potrebbe essersi rotto o sganciato. “Non è un accertamento che può essere fatto nell’immediatezza, sarà necessario fare verifiche di carattere tecnico” ha spiegato.

Funivia Mottarone: l’ipotesi sulla causa dell’incidente

Per capire con più certezza quello che è accaduto verrà presa in esame anche la scatola nera che rileva tutti i dati, dalla velocità al vento. Al momento una delle ipotesi investigative è che non abbia “funzionato la ganascia frenante” dopo la rottura della fune. La testimonianza è arrivata dal sindaco di Stresa, Marcella Severino. La donna è stata tra i primi ad arrivare sul luogo della tragedia, insieme ai soccorritori. “Gli alberi hanno frenato la cabina crollata a terra dopo l’impatto con il pilone. C’erano corpi sbalzati dalla cabina. Una vista devastante, la scena che mi ha colpito di più è stata vedere le scarpette dei bambini a terra” ha spiegato il sindaco.

Contents.media
Ultima ora